8 consigli per iniziare a correre

8 consigli per iniziare a correre

- in CONSIGLIATI, TRAINING
4436
0

“Da domani inizio a correre!”: quante volte ce lo siamo detti, per poi buttare all’aria ogni buon proposito? Ecco 8 trucchi per cominciare a correre e mantenersi motivati.

Cominciare a correre non è semplice, ancor di più mantenere alta la motivazione. Si tratta di “accendere” una lampadina nel cervello utile a dare il via ad un circolo virtuoso che, una volta attivato, non potrà che darci numerose soddisfazioni. Se desiderate cominciare a correre ecco qualche utile consiglio che potrebbe fare al caso vostro.

1 – Prendetevela comoda
Il concetto di comodità deve diventare uno “state of mind” necessario per entrare nell’ottica nel running e far sì che ciò non sia una costrizione ma soltanto un’azione naturale quanto il respirare ed il mangiare. Meglio quindi iniziare gradualmente, prendendosi il proprio tempo e senza strafare. In questo modo portare avanti questa nuova abitudine sarà più semplice e non si abbandonerà tutto dopo pochi giorni di allenamento sfiancante.

2 – Non date peso alla velocità
Occorre iniziare a ritmi blandi, lentamente, senza farsi prendere dall’ansia di essere performanti e veloci sin da subito, o il rischio, come suddetto, è quello di abbandonare prematuramente la corsa, o peggio, di incorrere in spiacevoli infortuni. Ogni cosa a sua volta: il corpo deve abituarsi gradualmente.

3 – Alternate la corsa con la camminata
Un ottimo punto di partenza per iniziare a correre è la camminata. Intervallare tratti di camminata a tratti di corsa permetterà al vostro fisico di ridurre in maniera notevole i tempi di recupero e vi ritroverete ad un certo punto ad aumentare naturalmente le distanze in maniera graduale, senza sottoporre il vostro corpo ad uno stress eccessivo.

4 – Correte in compagnia 


Avere un compagno di corsa, o addirittura un gruppo con cui praticarla, è un fattore importante, soprattutto per vincere i momenti di pigrizia e demotivazione e continuare a migliorarsi, superando a poco a poco i proprio limiti, soprattutto mentali.

5 – Spegnete il cervello
Come affermano molti runner, correre è come meditare: si tratta di un momento da regalare a se stessi. Così bisogna riuscire a creare una sorta di vuoto mentale e scacciare via ogni pensiero negativo, in modo da concentrare le proprie energie unicamente sul corpo e sulle sensazioni che percepisce.

6 – Siate costanti
All’inizio, correre è uno sforzo, ma gradualmente il corpo si abituerà: ci vuole solo un po’ di tempo per far sì che l’organismo metta in moto i meccanismi di adattamento e si vedano i primi risultati. Pian piano si inizieranno a percepire i primi cambiamenti: il rimodellamento del fisico, l’aumento del fiato, il senso di benessere dato dal rilascio di endorfine. Correre alla fine diventerà un piacere.

7 – Tenete un diario
Appuntare i propri allenamenti su un diario consente di verificare i propri progressi. Per non parlare della soddisfazione che proverete quando, a distanza di qualche mese, scorrerete indietro le pagine scoprendovi nettamente migliorati. Fuori e dentro.

8 – Premiatevi
Ogni tanto è bello premiarsi per gli obiettivi raggiunti, perciò non dimenticate mai di congratularvi con voi stessi, regalandovi qualcosa che sappia mantenervi motivati anche nei momenti più duri di allenamento. Può bastare davvero poco: il gelato ad esempio è ancora più buono quando si pensa di esserselo meritati.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Uno spuntino… di corsa: ecco cosa mangiare prima di un allenamento

Si avvicina l’ora dell’allenamento quotidiano ma il vostro