Acido urico alto: ecco gli alimenti per combatterlo

Acido urico alto: ecco gli alimenti per combatterlo

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
1360
0

Quando si parla di acido urico ci si riferisce ad una sostanza prodotta dall’organismo a seguito della decomposizione di alcune basi azotate che si trovano nel DNA delle cellule vegetali ed animali.

Molte di queste basi azotate vengono generate dall’organismo ma alcune vengono ingerite attraverso l’alimentazione. Ma a cosa serve l’acido urico? Esse consente all’organismo di prendersi cura dei vasi sanguigni ed agisce anche come antiossidante. Tale sostanza si trova nel sangue e gli organi che si occupano di eliminarla sono i reni. L’eliminazione dell’acido urico avviene attraverso l’urina e, solo in minima parte, durante la fase digestiva.

I problemi relativi al tasso di acido urico nell’organismo nascono quando esso non è più in grado di espellerlo. Le cause di tale fenomeno sono da legarsi o ad una disfunzione renale o ad una produzione eccessiva di acido urico. Quando i livelli di acido urico nell’organismo salgono vertiginosamente si palesa una patologia chiamata “iperuricemia”. Tale situazione deve essere affrontata in maniera decisamente celere al fine di evitare che nell’organismo si creino dei piccoli cristalli causati, appunto, dall’acido urico in eccesso. Questi cristalli vengono considerati dall’organismo come dei corpi estranei e, dunque, possono dare origine a fastidiosi processi infiammatori. In particolar modo, l’eccesso di acido urico nell’organismo potrebbe dare origine alla gotta o alla formazione dei dolorosi calcoli renali. 

Ma come riuscire a prevenire l’aumento dei livelli di acido urico nell’organismo? La prima regola da tenere a mente è quella di bere moltissima acqua. Essa, infatti, agevola la funzione renale e consente al sangue di purificarsi. A tale proposito, gli esperti consigliano di bere almeno due litri d’acqua al giorno. Ovviamente, la quantità d’acqua potrebbe variare in base alle personali condizioni di salute. Un altro rimedio per evitare l’aumento di acido urico nell’organismo è il bicarbonato di sodio. Sciogliendo del bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua e bevendo il preparato, infatti, si consente all’organismo di smaltire più facilmente l’acido urico in eccesso.

Inoltre, i medici, al fine di prevenire un pericoloso aumento di acido urico nel sangue, suggeriscono di bere in maniera costante spremute e succhi di frutta. In generale, infatti, le bevande alcalinizzanti sono in grado di agevolare l’organismo nell’espulsione dell’acido urico. In ogni caso, stando alle indicazioni degli esperti in materia, è decisamente opportuno eliminare dal proprio regime alimentare i cibi acidificanti. In merito, è necessario fare presente che gli alimenti da evitare sono le carni rosse o, comunque, quelle particolarmente grasse, alcuni tipi di frutti di mare, le frattaglie, il lievito, i funghi, i fagioli ed il pollame. Dal regime alimentare di coloro che voglio abbassare i livelli di acido urico nel proprio organismo, al fine di evitare complicazioni e fastidi di vario genere, sono, poi, da bandire categoricamente alcol e caffè. Cosa mangiare, dunque? Senza dubbio, alimenti vegetariani come, ad esempio, carciofi, frutta e, più in generale, ogni tipo di verdura.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti