Alla scoperta del miele di Manuka

Alla scoperta del miele di Manuka

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
583
0

Il miele di Manuka è un alimento sano e dai numerosi effetti benefici ed è sempre più utilizzato da chi pratica attività fisica. Vediamo quindi tutto quel che c’è da sapere su questo prodotto.

Il miele di Manuka è uno di quegli alimenti ancora poco conosciuti al grande pubblico ma negli ultimi anni si sta affermando sempre più, soprattutto tra gli sportivi e chi ama fare running. Si tratta di un prodotto di nicchia ed in generale viene assunto per le sue innumerevoli proprietà benefiche. Questo miele proviene dalla Nuova Zelanda e si chiama così in quanto è preparato con il polline ricavato dai fiori di Manuka, tipici della regione neozelandese. Recentemente ha destato molto interesse il fatto che questo alimento sembra essere dotato di particolari proprietà curative, come certificato anche dalla ricerca condotta dal dottor Henle di Dresda. Lo scienziato tedesco, infatti, ha individuato ed isolato il methylglyoxal, la sostanza che sembra essere la responsabile dell’attività antibatterica di questo miele.

23490

Il miele di Manuka dunque è ricco di effetti medicamentosi per la salute ma è bene sapere che è anche molto costoso. Un semplice barattolo può costare dai 40 euro fino ad oltre 100 euro, a seconda del peso e della concentrazione di principio attivo. Lo possiamo trovare in erboristeria ed in tutti i negozi di prodotti biologici ma è possibile reperirlo anche online. In ogni caso, al momento dell’acquisto, è sempre bene verificare la fonte di provenienza per evitare di portare a casa un prodotto contraffatto o non genuino.

miele-di-manuka

Tra le proprietà benefiche di questo raro e pregiato alimento abbiamo sicuramente una forte carica antibatterica. Può essere assunto quando si è soggetti a febbre, infezioni, mal di gola, tosse e problemi alle vie respiratorie. Inoltre è un ottimo antinfiammatorio naturale che contribuisce a depurare le vie urinarie in caso di infiammazioni. Nel complesso risulta molto utile anche per combattere patologie del tratto gastrointestinale come ulcera, reflusso esofageo, colite, diarrea e gastriti. Inoltre è particolarmente indicato per il trattamento di affezioni quali candida e clamidia. Recenti studi hanno poi introdotto il miele di Manuka nei trattamenti fitoterapici per malati oncologici, in quanto l’alimento sembra avere un effetto positivo e stimolante sul sistema immunitario.

miele-di-manuka-173599_w1000

In realtà questo tipo di miele è un prodotto molto versatile poiché può essere utilizzato anche per uso esterno su ferite ed arrossamenti della pelle. Infatti sembra particolarmente adatto per preparare impacchi, creme fai da te e scrub naturali da applicare su capelli, labbra e viso. Un po’ come l’aloe vera, riesce ad eliminare rossori e infiammazioni cutanee, alleviando anche bruciore e prurito. Per quanto riguarda le modalità di assunzione invece, è consigliabile prenderne uno o due cucchiai al giorno, preferibilmente la mattina. Sembra che anche Jovanotti utilizzi questo miele durante i suoi tour per mantenersi in forma e proteggere le corde vocali. Lo stesso fanno gli sportivi, come runner e triatleti, che lo assumono per fare un bel pieno di energia in modo naturale. Infine, il miele di Manuka può essere utilizzato anche per arricchire in modo naturale dolci, torte, biscotti e muesli.

 

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti