Allenamento estivo per l’amatore standard

Allenamento estivo per l’amatore standard

- in CONSIGLIATI, TRAINING
1624
2

Per poter essere sempre in forma, anche l’amatore standard deve seguire un particolare allenamento, in quanto in questo modo sarà possibile ottenere delle ottime prestazioni sotto ogni punto di vista.

Per potersi tenere in forma anche d’estate è possibile seguire un allenamento molto semplice che risulta comunque essere importante.
E’ bene però ricordarsi che, prima di allenarsi, bisogna sempre effettuare lo stretching, il quale è essenziale: senza di esso, infatti, la possibilità di farsi male o di strapparsi un muscolo diviene maggiore.
Inoltre, occorre fare una breve corsa di venti minuti a ritmo lento e almeno quattro navette da cento metri l’una: il primo esercizio serve per riscaldare i muscoli, ed il secondo per recuperare la propria forma fisica ideale e per potenziare la resistenza.
E’ inoltre importante allenarsi per cinque volte alla settimana, e riposarsi il sabato ed il martedì, così che la fatica possa essere completamente rimossa.
Generalmente, il primo giorno si effettua un allenamento costituito da fondo lento composto da dieci chilometri, che va corso con quaranta secondi di differenza rispetto al ritmo della gara.
Il secondo giorno invece è opportuno percorrere un fondo medio formato da otto chilometri, con venti secondi di ritardo rispetto al ritmo di gara.
Il terzo giorno invece, è bene effettuare tre navette da due chilometri, che dovranno essere affrontate col ritmo di gara, con cinque minuti di riposo tra ogni navetta.
Infine, il quarto giorno si può percorrere un fondo lungo da dodici chilometri, e la domenica fare una gara da dieci chilometri.
In questo modo, il fisico otterrà solo dei vantaggi, e la stanchezza sarà eliminata immediatamente.
Molti atleti famosi, come Claudio Pellegri e Roberto Rondoni, effettuano questo allenamento nel periodo estivo.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

2 Comments

  1. Molto interessanti i vs articoli mi aiutano all’inizio del mio percorso nella corsa

    1. Grazie. Ci fa molto piacere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti