Allenarsi all’aperto o in palestra?

Allenarsi all’aperto o in palestra?

- in CONSIGLIATI, RUNNING
550
0
Fonte immagine: http://www.consumerismo.it/perche-correre-allaperto-e-meno-faticoso-del-tapis-roulant-la-spiegazione-tecnica-di-un-prof-universitario-12975.html

L’allenamento all’aperto è preferito dalla maggior parte degli sportivi e un recente studio ha svelato che l’aria in palestra non è affatto più “pulita”

In caso di un sondaggio fra runner e sportivi in generale sulle preferenze riguardo l’allenamento fra svolgerlo all’aria aperta oppure in palestra, la stragrande maggioranza direbbe senza dubbio all’aperto, immaginando magari grandi oasi verdi o parchi in cui svolgere le proprie sessioni. Tuttavia spesso, per questioni di tempo o logistiche, bisogna “accontentarsi” di allenarsi in città, dove ci si trova a fare i conti con l’inquinamento atmosferico.

E qui si concentrano le obiezioni di chi preferisce l’allenamento in palestra: l’aria di città è inquinata, quella della palestra è sicuramente migliore. Un recente studio congiunto dell’università di Lisbona e della Technical University di Delft (Olanda) ha però svelato che le cose non stanno esattamente così: in linea generale l’aria delle palestre non è più pulita di quella cittadina e se risultano inferiori le particelle di monossido di carbonio (che compongono lo smog) sono decisamente superiori le particelle di sostanze chimiche utilizzate nella verniciatura e nelle pulizie, a cui si aggiunge la polvere.

tapis-cover

Nel complesso, dunque, non si può parlare affatto di aria più pulita in palestra e gli agenti inquinanti presenti sono superiori agli standard indicati per la nostra salute. Ciò non significa che si debbano demonizzare le palestre, poiché l’inquinamento cittadino non è da meno; ormai da anni la pianura padana è la zona con la qualità dell’aria peggiore in tutta Europa e lo smog nelle principali città d’Italia obbliga spesso al blocco del traffico per ridurre l’inquinamento nell’aria.

Come deve comportarsi dunque un runner o uno sportivo per potersi allenare senza esporsi allo smog e ad altri elementi dannosi presenti nell’aria? Gli stessi ricercatori hanno indicato la strada da seguire: optare per un’area verde della propria città è senza dubbio una scelta migliore sia della corsa in città che di quella in palestra; se non si ha a disposizione un’oasi verde, l’alternativa è acquistare un tapis-roulant e correre in casa propria, dove di sicuro (o almeno si spera) l’aria è più pulita rispetto a quella delle palestre.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti