Allenarsi col caldo nel migliore dei modi

Allenarsi col caldo nel migliore dei modi

- in CONSIGLIATI, RUNNING
211
0
Fonte immagine: http://ektakto-gr.blogspot.it/2015/04/blog-post_25.html

Temperature roventi, umidità elevata, afa che opprime: non è facile allenarsi in tali condizioni e per poterlo fare sono indispensabili delle precauzioni

L’allenamento in estate per un runner diventa complicato a causa del caldo afoso, che aumenta le difficoltà e può rendere pericolose le sessioni se non si adottano le necessarie precauzioni. Ma quali sono queste precauzioni? L’aspetto più delicato da tenere in considerazione è ovviamente l’idratazione: più caldo significa maggiore sudorazione, perché attraverso l’espulsione del sudore l’organismo cerca di non far innalzare la temperatura corporea.

Le prestazioni sono fortemente influenzate dall’idratazione: è sufficiente infatti perdere il 2% di liquidi per risentirne, in maniera più o meno evidente, in termini di performance. Quando ci si disidrata durante l’attività fisica, il volume del plasma in circolazione diminuisce e quindi il cuore deve aumentare la propria frequenza per riuscire ad apportare ai tessuti il medesimo quantitativo di ossigeno. Insomma, per allenarsi con caldo e umidità l’idratazione deve essere sempre corretta e adeguata.

running-in-summer

Per mantenersi idratati è necessario bere, sempre a piccoli sorsi, prima dell’allenamento – circa mezzo litro di acqua nell’ora che precede la sessione – e poi sia durante che dopo; a ciò bisogna aggiungere, soprattutto nelle più torride settimane estive, sali minerali sia in soluzione isotonica che ipotonica. Inoltre negli allenamenti che superano l’ora e mezza si devono integrare anche fruttosio e maltodestrine, per assicurarsi scorte sufficienti di glicogeno muscolare.

Potrebbe essere utile pesarsi prima e dopo l’allenamento: in base ai liquidi persi durante la seduta, si dovrebbe reintegrare una quantità equivalente di acqua. Nell’ora immediatamente successiva alla sessione di training, vanno reintegrati carboidrati – mangiando del riso oppure una banana – e proteine, in modo da favorire un corretto recupero post-sforzo, abbondando con verdura e frutta per il reintegro dei sali minerali, in particolare il sodio, il minerale che si perde maggiormente attraverso la sudorazione. È quasi scontato, naturalmente, il consiglio di evitare di allenarsi nelle ore più calde della giornata, quando il sole a picco diventa un nemico dell’attività fisica.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Come riprendere a correre più forti di prima dopo una lunga pausa

Non lasciamoci abbattere da uno stop prolungato: ecco