Borsite del calcagno: come riconoscerla e in che modo intervenire

Borsite del calcagno: come riconoscerla e in che modo intervenire

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
1739
0

La borsite del calcagno è una patologia piuttosto dolorosa e invalidante per chi pratica sport: ecco quali sono i sintomi e come curarla in modo efficace

Borsite del calcagno, borsite retrocalcaneare, borsite del tallone: tre nomi diversi che indicano la medesima patologia, ovvero l’infiammazione della borsa sierosa collocata fra il calcagno e il tendine di Achille. Si tratta di un disturbo che può diventare molto doloroso e spesso è accompagnato da gonfiore e rossore localizzato nella zona del tallone. La borsite può essere confusa con altre patologie – tendinosi del piede oppure sindrome del tendine d’Achille – perciò per essere diagnosticata in modo corretto servono esami radiografici ed ecografici.

Fra le cause di tale patologia vi sono allenamenti eccessivamente intensi, l’uso di scarpe inadatte o di plantari che sollevano troppo il tallone. A queste cause si aggiungono poi fattori anatomici, fra cui il piede cavo, il morbo di Haglund o la spina calcaneare, che possono contribuire all’insorgenza della borsite del calcagno. Il dolore è in genere intenso e percepibile non solo quando si corre o si pratica sport, ma anche semplicemente camminando, quando si preme il calcagno a terra o si muove la caviglia; al dolore si aggiungono poi rossore e gonfiore. I sintomi tendono a peggiorare nel tempo, rendendo la patologia invalidante, ecco perché è importante intervenire con tempestività. 

Se la patologia è causata dall’utilizzo di scarpe non è adatte si può agire tramite l’utilizzo di scarpe ortopediche aperte nella parte posteriore, intervenendo poi sull’infiammazione con pomate antinfiammatorie e ghiaccio per limitare il gonfiore. È indispensabile osservare un periodo di riposo durante i trattamenti affinché questi risultino efficaci. Nel caso l’infiammazione dovesse persistere, è possibile ricorrere a infiltrazioni e sedute di mesoterapia.

L’intervento chirurgico è l’ultima soluzione se nessuno degli altri trattamenti ha dato risultati soddisfacenti: attraverso l’operazione viene rimossa la borsa sierosa. Quando la borsite si manifesta insieme ad altri disturbi, è necessario trattare in contemporanea le diverse patologie per poter venire a capo del problema in tempi non troppo prolungati.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Le ripetute non sono tutte uguali

A seconda del tipo di lavoro che si