Come dichiarare guerra al grasso

Come dichiarare guerra al grasso

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
188
0

Per rimettersi in forma bisogna far perdere volume agli adipociti. 


Quando ci si mette a dieta, si pensa di dover combattere contro un plotone di cellule grasse per sfoltirne le fila, ma in realtà il loro numero non è tanto rilevante quanto il loro volume. Difatti, la quantità di adipociti di un adulto è abbastanza stabile, mentre quello che varia è il loro volume. Quando le cellule grasse diminuiscono di numero, viene mandato un segnale al cervello al fine di riportarle al livello di stabilità e, a sua volta, il cervello ti manda l’impulso della fame. Ciò premesso, per regolare la produzione di adipociti è necessario saper controllare lo stimolo della fame, distinguendo il fabbisogno di cibo reale da quello volto solo a farci mettere su peso. Per ridurre il volume delle cellule di grasso, invece, bisogna fare attività fisica in modo regolare e costante.

Ipertrofia e iperplasia.
Ti spieghiamo il significato di questi due termini perché sono i più ricorrenti nei testi che parlano di diete ipocaloriche, e perché sono le due condizioni principali che interessano le cellule di grasso. Si parla di ipertrofia per indicare l’aumento di volume degli adipociti, che può arrivare alla soglia massima di 1μg. Con iperplasia, invece, si indica un aumento del numero delle cellule adipose. La cattiva notizia è che tale quantità non può essere ridotta, ma la buona notizia risiede nell’eccezionalità delle condizioni in cui si verifica tale incremento, ossia: nel primo anno di vita; nell’adolescenza; durante gli ultimi sei mesi di gravidanza; quando si è in una condizione di obesità grave e conclamata. Per rendere meno voluminosi i tuoi adipociti, devi muoverti: solo con un’attività fisica costante al punto da rientrare nel tuo stile di vita puoi aumentare la massa muscolare e diminuire quella adiposa. Al contempo, è necessario che tu agisca anche sul fronte dello stimolo della fame, e ora ti spieghiamo come.

Come controllare la fame.
Per ritrovare il peso forma devi saper controllare la fame e per controllare la fame devi capire quando il cervello ti chiede del cibo necessario e funzionale e quando, invece, ti sta spingendo solamente ad ingrassare. A tal fine, la prima cosa da tenere sempre presente è il FCG (Fabbisogno Calorico Giornaliero). Su Internet trovi molti calcolatori automatici che, caloria più caloria meno, ti forniscono il tuo metabolismo basale e il tuo FCG semplicemente inserendo: il peso forma, l’età, la tipologia di lavoro che svolgi e l’intensità dell’attività fisica che pratichi. Con questo dato, ti puoi regolare sulle calorie che ti servono realmente e su quelle in eccesso che vanno a rimpinguare i tuoi adipociti. Per smorzare la sensazione di fame in più, puoi ricorrere a vecchi ma sempre validi rimedi, quali: bere dei bicchieroni d’acqua per riempirti la pancia e allontanare la tentazione di sgranocchiare qualcosa; tenere a portata di mano verdura fresca, pulita e tagliata, in modo da non fiondarti subito su biscotti, salatini o altre leccornie buone ma dannose; fare degli spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio con della frutta, preferibilmente una mela che ”spezza” la fame e sazia molto.

 

 

Il Team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Infiammazione cellulare: come sconfiggerla in 6 mosse

Sfiammare l’organismo è fondamentale per evitare l’insorgenza di