Correre disidratati migliora le performance?

Correre disidratati migliora le performance?

- in CONSIGLIATI, RUNNING
402
0
Fonte immagine: http://www.active.com/running/articles/best-long-run-hydration-habits

Correre disidratati migliora le performance: è solo una delle tante convinzioni che spesso girano fra i runner. Ma è vero oppure si tratta di una leggenda?

Il mondo del running non è immune da convinzioni errate e leggende, che spesso circolano nell’ambiente alimentandosi grazie al passaparola fino a diventare credibili e persuadere molti sulla loro credibilità. Un esempio in tal senso è l’idea diffusa che correre disidratati aiuti a migliorare le performance. In realtà la scienza ci dice cose ben diverse: l’idratazione è di grande importanza per un atleta, e già questo basta a catalogare tale convinzione come errata.

Entrando più nello specifico, si registra un calo delle prestazioni quando l’atleta risulta disidratato del 2% del proprio peso corporeo e aumentando tale percentuale le sue performance peggiorano in maniera esponenziale. Qualcuno potrebbe obiettare: la disidratazione dev’essere minima per assicurare un miglioramento, dunque inferiore al 2%. Nella corsa, il miglioramento è ancora più percepibile poiché si riduce il peso corporeo e il runner quindi deve trasportare un peso minore.

Hydration on race day_thumb[2]

Anche in questo caso, però, l’affermazione viene smentita dalla scienza: l’adattamento agli stimoli dell’allenamento non migliora affatto se si è disidratati, poiché per favorire tale adattamento l’idratazione risulta essere una componente essenziale. Una carenza di sali minerali e acqua altera la membrana delle cellule e ne compromette il funzionamento. Quindi allenarsi o gareggiare disidratati è senz’altro sconsigliato, poiché le performance non migliorano affatto, anzi.

In linea del tutto teorica, i principi che sostengono che una leggera disidratazione possa favorire le prestazioni potrebbero trovare un riscontro positivo nelle gare di breve durata (non superiori ai 30 minuti), ma all’atto pratico anche in questo caso non si registrano effetti benefici, tutt’altro: nell’atletica leggera la corretta idratazione è fondamentale per ridurre il pericolo di traumi a livello muscolare. Insomma, è indispensabile che l’idratazione sia sempre adeguata, in gara e in allenamento e provvedendo al reintegro alla fine dello sforzo fisico, sia in termini di performance che di prevenzione dagli infortuni: correre disidratati per migliorare le prestazioni è dunque solo una leggenda, e per giunta pericolosa.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Se i piedi del runner si addormentano…

Sono tanti i runner a cui si addormentano