Correre in inverno: 6 trucchi efficaci per allenarsi quando fa freddo

Correre in inverno: 6 trucchi efficaci per allenarsi quando fa freddo

- in CONSIGLIATI, TRAINING
798
0

Correre anche durante la stagione più fredda è possibile: basta adottare qualche accorgimento in più.

In inverno spesso i runner più temerari devono confrontarsi con condizioni climatiche avverse come pioggia, vento freddo, neve, ghiaccio ed ovviamente temperature vicine allo zero.

I veri appassionati non si lasciano certo scoraggiare, ed anche quando il tempo invoglierebbe maggiormente a rimanere a casa fra le coperte, eccoli in pista o su strada, pronti e scattanti per un nuovo allenamento. Anche per gli irriducibili però è necessario tener conto di alcune precauzioni in modo da evitare conseguenze spiacevoli per il fisico. Ecco quindi 6 pratici consigli su come relazionarvi con gli allenamenti invernali.

1 – Cappello, guanti e calze
Forse non tutti sanno che la maggiore dispersione di calore corporeo avviene attraverso le estremità: ben il 40% infatti viene dissipato dalla testa ed il 30% da mani e piedi. Per tale motivo è importante, quando si esce ad allenarsi, munirsi di calze termiche, guanti da running di tipo invernale e cappellino o fascia termica. Quest’ultima è molto utile anche per evitare l’insorgenza delle tipiche cefalee da freddo. Per i piedi inoltre si può sfruttare un trucco alternativo: indossare due paia di calze, uno più sottile di materiale sintetico ed uno più spesso.

2 – Sfruttare il vento
Nei giorni particolarmente ventosi è consigliabile correre controvento nella prima parte dell’allenamento e poi procedere col vento a favore negli ultimi chilometri, quando si è più stanchi e sudati: in questo modo si percepirà in misura minore il freddo e si eviteranno malanni stagionali.

promo_foto_donna_sfondo_sfuocato_1200-w855h425

3 – Mantenere la giusta idratazione
Anche in inverno, mantenersi idratati è fondamentale: è la regola basilare per eseguire in maniera corretta il proprio allenamento. Pertanto, nonostante il freddo, bere acqua dev’essere una costante dalla quale non si può prescindere.

4 – Coperti, ma senza esagerare
L’ideale nei mesi più freddi è vestirsi a strati, ma senza il comico effetto “omino Michelin”, anche perché nonostante le basse temperature con l’allenamento ci si scalda comunque in maniera rapida e bisogna mantenere una certa libertà di movimento. Dopo diversi minuti di corsa si sentirà la necessità di alleggerirsi, dunque sarebbe meglio optare per degli indumenti facili da trasportare. Un esempio dell’ideale outfit “a cipolla” per un runner? Una giacca in Gore-Tex o in nylon traspirante per proteggersi da pioggia e vento, una felpa in materiale tecnico contro il gelo e una maglia in fibre di polipropilene per assorbire il sudore. In quanto ai pantaloni si può optare per i tradizionali tight da corsa.

landscape-1452786418-running-correre-inverno

5 – Evitare il buio
Il problema principale dell’inverno sono le poche ore di luce e tepore a disposizione: per questo motivo è importante sfruttarle il più possibile, correndo magari in tarda mattinata o nel pomeriggio.

6 – Attenzione in caso di neve
La neve ha sicuramente un fascino tutto suo, ed è divertente lasciare le impronte su un soffice manto bianco. Tuttavia, in caso di percorsi imbiancati è meglio attrezzarsi, indossando un paio di scarpe da trail. Evitare l’allenamento in caso di ghiaccio: meglio rimanere a casa piuttosto che provocarsi un infortunio.

 

 

Il team di RunningMania

 

 

Commenti

commenti

You may also like

Hai poco tempo per correre? Ecco tre tabelle di allenamento per restare in forma

Per i runners che non vogliono rinunciare mai