Da Nike le nuove Air Pegasus 32

Da Nike le nuove Air Pegasus 32

- in CONSIGLIATI, STYLE
1646
0

I produttori di scarpe da running sono costantemente impegnati nel proporre, sia a chi pratica questo sport a livello amatoriale che ai professionisti della disciplina, modelli sempre nuovi.

Grazie al rapido sviluppo delle tecniche di realizzazione e all’evoluzione dei materiali, sono ormai moltissime le versioni che vengono messe a disposizione con regolarità. Molte volte, i runners si trovano in difficoltà nel scegliere le calzature più adatte alle proprie esigenze (sia di prestazioni che di comodità) proprio a causa della grande varietà e del numero elevato di marchi, ognuno dei quali cerca di differenziare il proprio prodotto da quello della concorrenza sia in termini estetici che per quanto riguarda le innovazioni tecnologiche.

Nike è uno dei marchi più noti anche in questo ambito, in grado di offrire scarpe che si caratterizzano per l’ottima durata nel tempo e per la capacità di garantire risultati eccellenti in termini di prestazioni. Una delle ultime novità presentate dall’azienda statunitense è rappresentata dalle Nike Air Pegasus 32.

Come appare evidente fin dal nome, si tratta della trentaduesima uscita di tale modello, evidentemente molto apprezzato dal pubblico nelle sue versioni precedenti. A rendere speciale l’ultima variante proposta è la presenza della tecnologia denominata “Air Zoom” che, in base a quanto indicato dalla stessa Nike, sarebbe stata adottata da veri e propri campioni dell’atletica, come Mo Farah e Allyson Felix. Tale tecnologia consente ai runners di esprimere una corsa maggiormente ammortizzata usufruendo, allo stesso tempo, di una vestibilità di livello più alto, con i piedi avvolti e protetti in modo ottimale. Questo è stato possibile grazie alla combinazione, nella zona del tallone, tra pressurizzazione Nike Air e fibre interne. Facilmente si rimarrà sorpresi fin dal primo utilizzo per la reattività e l’esplosività nella corsa.

Altri elementi di spicco sono la tomaia in engineered mesh, che riesce ad assicurare la massima traspirabilità e un grande sostegno dove serve. Anche i cavi in “Flywire”, posti ai lati delle scarpe, svolgono un lavoro eccellente nell’incrementare il sostegno, aumentando la comodità della scarpa. L’impiego di una camera d’aria ha permesso di inserire un elemento in grado di fungere da dispositivo di ammortizzazione all’impatto; questo porta l’atleta a godere di un passo decisamente più fluido e di una migliore rullata. Ad offrire un comfort senza paragoni ai piedi è il rivestimento interno che vede la presenza del mesh.
Buona l’idea di inserire un controtacco interno, capace di proteggere la zona posteriore del piede, mentre l’intersuola in schiuma Cushlon rende ancora più morbida l’ammortizzazione, oltre a conferirle elasticità e reattività. Le nuove Nike Air Pegasus 32 possono essere utilizzate su qualsiasi superficie grazie alla suola dotata di struttura Waffle.

Questo modello è consigliato soprattutto a tutti quei runners che non hanno alcun problema di appoggio (come pronazione o supinazione), in quanto si tratta di scarpe neutre. Anche il peso dell’atleta non costituisce un problema in virtù dell’ottimo assorbimento degli impatti. Si tratta di calzature che possono essere impiegate per gli allenamenti di breve e media distanza, ma si dimostrano efficaci anche su chilometraggi più lunghi. In merito al peso, rientrano nella media delle scarpe da running, raggiungendo i 250 grammi per una misura 42.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Le ripetute non sono tutte uguali

A seconda del tipo di lavoro che si