Dolore davanti al ginocchio mentre correte?

Dolore davanti al ginocchio mentre correte?

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
858
0
Runner sport knee injury. Woman in pain while running in beach. Caucasian female athlete with painful kneecap.

Che cos’è la tendinopatia del rotuleo?

Per tendinopatia del rotuleo s’intende un’infiammazione del tendine rotuleo che unisce la rotula alla tibia e costituisce parte integrante del meccanismo estensore del ginocchio, assieme al muscolo quadricipite femorale e al suo tendine, di cui è il prolungamento. Origina dal polo inferiore della rotula e s’inserisce sulla tibia, a livello della tuberosità tibiale.

Il dolore al tendine rotuleo spesso è dovuto alla scoordinata contrazione del muscolo quadricipite causato dalla tensione fasciale anormale nella coscia.

Chi ne soffre maggiormente?

La patologia rotulea è molto frequente negli sportivi che eseguono salti miltipli come il basket, pallavolo, beach volley, ecc, infatti spesso viene chiamato “ ginocchio del saltatore”.

La ripetizione continua di certi movimenti rinforza eccessivamente il compartimento dell’estensore (quadricipite) creando una sindrome da overuse.

Con quali sintomi si presenta?

La tendinopatia rotulea si manifesta con un dolore tipico, nella zona anteriore del ginocchio, al di sotto della rotula: per individuarla può bastare la semplice palpazione sull’apice della stessa. Nell’atto di estendere o piegare il ginocchio, specialmente sotto carico, il soggetto può avvertire un dolore intenso, mitigato nelle ore successive. Tipico è anche il dolore che insorge a riposo a ginocchio flesso intorno all’apice della rotula, come ad esempio durante la guida o al cinema (si parla di “segno del cinema”) e si estende al di sopra e al di sotto della rotula, con sollievo solo al momento dell’estensione del ginocchio. Un altro sintomo di rilievo può essere rappresentato, nelle forme croniche, da un gonfiore attorno al tendine.

Trattamento

Il trattamento della tendinopatia rotulea può essere di tipo farmacologico o fisioterapico.

Nel primo caso consiste nella somministrazione di antiinfiammatori e nei casi più gravi si arriva alle infiltrazioni di corticosteroidi.

Con l’utilizzo dell’antinfiammatorio si va solamente ad eliminare il sintomo ma non la causa del problema che potrebbe ripresentarsi poco dopo ripresa l’attività sportiva.

L’obiettivo del trattamento fisioterapico eseguito da globalfisio non è il tendine rotuleo stesso ma lavorare sul quadricipite, in modo da permettere al tendine rotuleo di tornare a lavorare in modo corretto. I risultati di numerosi studi mostrano che il tendine rotuleo può essere solo la zona dove il dolore viene percepito e risultati interessanti possono essere ottenuti trattando la fascia muscolare del muscolo quadricipite, cui alterazione può causare incoordinazione motoria e conseguente patologia.

Trattamento fisioterapico utilizzato da globalfisio consiste nel:

a-eliminare il dolore ricreando il giusto scorrimento del tessuto fasciale del quadricipite e di tutta la gamba in modo da eliminare definitivamente la tendinite del rouleo e il rischio di recidive. Tutto ciò viene effettuato utilizzando una tecnica chiamata Manipolazione Fasciale Stecco che lavora sul tessuto fasciale profondo.

b- ricreare il giusto equilibrio muscolare e posturale del corpo utilizzando Rieducazione Posturale Globale metodo Souchard.

c- esercizi propriocettivi con l’ausilio del metodo REDCORD e tavolette per aumentare l’equilibrio e la stabilità .

Per maggiori informazioni visitate il sito:

www.globalfisio.it

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure