È davvero utile avere un personal trainer?

È davvero utile avere un personal trainer?

- in CONSIGLIATI, TRAINING
139
0

Essere seguiti da un personal trainer assicura dei benefici ad un runner? Scopriamo nel dettaglio tutti i vantaggi di questa soluzione per i propri allenamenti

I runner non professionisti hanno oggi a disposizione molti validi supporti per gli allenamenti grazie alla tecnologia, che offre loro numerosi strumenti che consentono di analizzare nel dettaglio ogni fase dell’allenamento, con dati e rilevazioni che si fanno sempre più precisi. Tali strumenti possono rimpiazzare efficacemente un personal trainer? A livello economico sicuramente , visto che la maggior parte di queste applicazioni sono gratuite o costano pochi euro.

Un allenatore personale, invece, è decisamente più costoso, ma può rivelarsi molto più utile, a patto naturalmente che si tratti di una figura professionale e non improvvisata. Un allenatore è innanzitutto in grado di fissare degli obiettivi realistici e alla portata del runner, evitando che quest’ultimo pianifichi da sé i propri programmi di allenamento (spesso sbagliando per troppo entusiasmo e voglia di fare). In questo caso un personal trainer è assai più affidabile di un programma stabilito da un’applicazione.

Bad-Personal-Trainer

Pure a livello motivazionale poter fare affidamento su un professionista è decisamente meglio, poiché riuscire a rimanere costanti negli allenamenti solo con l’aiuto di un’app non è semplice, soprattutto per gli aspiranti runner meno motivati. Un personal trainer sarà in grado di mostrare quei progressi che non sono visibili agli occhi inesperti di un podista alle prime armi, indicando con precisione il lavoro che è stato completato e quello che resta da fare.

Un allenamento personalizzato e aggiornato continuamente in base alle esigenze è il modo migliore per progredire con efficacia, e solo avendo sempre al fianco un personal trainer sarà possibile contare su un supporto di questo tipo. Soprattutto all’inizio, quando per un novizio è difficile ascoltare e capire i segnali lanciati dal fisico, ci sarà l’allenatore personale ad interpretarli nella maniera corretta. Insomma, poter disporre di un personal trainer è sicuramente un vantaggio e chi può permetterselo e vuole impegnarsi seriamente nella corsa, deve prendere in considerazione l’idea di farsi seguire da questa figura professionale.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure