Errori da evitare se si vuole dimagrire con la corsa

Errori da evitare se si vuole dimagrire con la corsa

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
57266
0

La bella stagione è finalmente arrivata e con essa anche l’ansia dettata dall’imminente prova costume. Una fra le attività sportive più efficaci per perdere peso è senza dubbio la corsa ma spesso, giacché non ci si improvvisa podisti da un giorno all’altro, la maggior parte delle persone inesperte commette degli errori che possono condurre a seri infortuni e all’abbandono dell’attività stessa. Ecco quindi quali sono gli errori più comuni e come evitarli.

Vestirsi troppo
Molte persone hanno la convinzione che indossando k-way, giacche pesanti o addirittura piumini per correre si possa dimagrire prima. Niente di più sbagliato: in questi casi si tende a sudare molto e si perdono liquidi, però il risultato può portare a dei gravi scompensi per l’organismo. Il sudore normalmente regola la temperatura corporea ed espellerne troppo non porta alcun beneficio anche perché i liquidi verranno reintegrati poco dopo semplicemente bevendo. Inoltre, un eccessivo aumento della temperatura può rivelarsi deleterio per l’organismo. Ecco perché, già con una temperatura esterna di 20° si può uscire in pantaloncini e maglietta per correre: superato il freddo iniziale, ci si potrà godere la corsa al meglio in seguito.

Non idratarsi
Vi sono persone che, per cercare di perdere peso, non bevono acqua dopo la corsa in modo da non reintegrare i liquidi. Il punto è che non si dimagrisce affatto in questo modo, anzi, si ottiene l’effetto opposto e si rischia di aumentare la ritenzione idrica poiché il corpo, in reazione alla mancanza di idratazione, tende a trattenere i liquidi. Meglio quindi bere sino a 2 litri d’acqua ogni giorno, ma senza esagerare: bere troppo infatti può comportare degli scompensi elettrolitici.

Sottovalutare le proprie condizioni fisiche
Prima di lanciarsi nella corsa è preferibile rivolgersi al proprio medico, verificando qual è il proprio peso e l’indice di massa grassa. Se si è abbondantemente sovrappeso bisogna tenere in conto il fatto che la corsa mette sotto stress muscoli e scheletro, dunque all’inizio è meglio limitarsi alle camminate a passo svelto e passare alla corsa in un secondo momento, quando ci si sentirà più sicuri ed allenati.

Mangiare più del necessario
L’attività fisica mette appetito, specialmente quando si è agli inizi, ma se si desidera dimagrire l’alimentazione deve stare al passo col dispendio energetico, senza però doppiarlo. Occorre evitare alimenti troppo grassi e preferire sempre alimenti sani. Sempre nella giusta dose.

Essere impazienti
Tre settimane di corsa non bastano per raggiungere i propri obiettivi: correre fa dimagrire poiché muta il metabolismo, consentendo all’organismo di fargli bruciare calorie anche a riposo, ma il processo è graduale e lungo.

Viverla come un sacrificio
La corsa è capace di migliorare l’umore grazie alle endorfine che il corpo rilascia in seguito all’attività fisica: ciò consente di scaricare lo stress e di acquisire persino maggiore fiducia in se stessi. Si tratta solo di riuscire a ritagliare un po’ di tempo da dedicarsi e di farsi un favore, in fondo. Perché allora viverla come un sacrificio?

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Infiammazione cellulare: come sconfiggerla in 6 mosse

Sfiammare l’organismo è fondamentale per evitare l’insorgenza di