Far diventare l’allenamento una piacevole abitudine: ecco come

Far diventare l’allenamento una piacevole abitudine: ecco come

- in CONSIGLIATI, TRAINING
742
0
Fonte immagine: http://www.active.com/running/articles/8-ways-to-piss-off-a-runner

Affinché sia davvero efficace, l’allenamento dev’essere il più possibile costante: ecco come renderlo un’abitudine attraverso una pianificazione attenta

I benefici che l’attività fisica porta con sé sono decisamente più tangibili se ci si dedica all’allenamento con costanza, e lo stesso discorso vale per i miglioramenti. Tuttavia i ritmi e gli impegni della quotidianità spesso sono difficili da conciliare con il tempo da dedicare a se stessi e ad essere sacrificato è proprio quest’ultimo: l’attività fisica irregolare o saltuaria perde di efficacia e i suoi benefici si riducono notevolmente. È però possibile rendere l’allenamento una (piacevole) abitudine, attraverso una pianificazione attenta in base allo stile di vita e al tempo disponibile.

A quanti è capitato di dare inizio ad un programma di allenamento ma non essere in grado poi di portarlo a termine, interrompendolo dopo poche settimane o, addirittura, dopo pochi giorni? Per evitare di ricadere in questo errore, ci sono degli accorgimenti da attuare; il primo consiste nel non fissare un risultato da raggiungere: al contrario di quanto possa sembrare, porsi un obiettivo con una scadenza in molti casi è controproducente, poiché se non viene raggiunto subentra la demoralizzazione

Coppia-di-runner

Meglio, invece, concentrarsi su una seduta alla volta, senza volgere lo sguardo troppo in avanti nel tempo, tirando le somme solo quando i programmi di ogni singola seduta sono stati portati a termine. Un elemento chiave nel running sono i piccoli passi: ciò che si vuole raggiungere attraverso la corsa – rimettersi in forma, riuscire a correre 10 chilometri etc. – dev’essere alla portata, tenendo conto dello stile di vita e del tempo quotidiano che si ha a disposizione, e non un traguardo difficile da raggiungere. Per capirci: è impossibile diventare maratoneti nel giro di poche settimane.

La troppa fretta porta ad abbandonare l’allenamento per la demoralizzazione di non vedere risultati oppure ad infortuni, perché il fisico necessita di tempo per adattarsi ai cambiamenti. Bisogna fare in modo di inserire l‘attività fisica con frequenza nella quotidianità: ed esempio dedicando alla corsa tre giorni alla settimana ed altri tre alla camminata veloce, così da rendere il movimento un’abitudine (alla quale sarà difficile rinunciare dopo un po’ di tempo). Se si trova poi qualcuno con cui condividere l’allenamento, farlo diventare una routine piacevole sarà ancora più semplice!

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Hai poco tempo per correre? Ecco tre tabelle di allenamento per restare in forma

Per i runners che non vogliono rinunciare mai