Gli integratori naturali migliori per lo sport

Gli integratori naturali migliori per lo sport

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
439
0
Fonte immagine: http://www.inran.it/acqua-cocco/24217

Integratori, sport drink, bevande specifiche: per il reintegro un atleta ha solo l’imbarazzo della scelta. E se ci si affidasse ad integratori naturali?

Per il reintegro sono stati studiate e messe a disposizione dei runner decine di bevande a base di sali minerali, sport drink e integratori di vario tipo, tanto che gli atleti hanno ormai solamente l’imbarazzo della scelta quando, al termine dell’attività fisica, arriva il momento di reintegrare. Un’ulteriore alternativa è rappresentata dagli integratori naturali: quali sono i migliori? Sono davvero efficaci per il recupero? Scopriamolo insieme.

Un primo integratore totalmente naturale è quello basato su aceto di mele e miele e si prepara con un bicchiere di acqua, 1 cucchiaino di aceto di mele non filtrato e 1 cucchiaino di miele. Potrebbe essere accostato ad uno sport drink in quanto ha un effetto energizzante grazie al potassio contenuto nell’aceto di mele e allo zucchero che si trova nel miele. Inoltre agevola la circolazione del sangue e, in particolare l’aceto di mele, rinforza le difese immunitarie.

aceto_di_mele_2

Un’altra soluzione per un integratore naturale è rappresentata dall’unione di acqua di cocco e cacao in polvere; si prende un bicchiere d’acqua di cocco a cui si aggiunge 1 cucchiaino di miele – un dolcificante naturale incredibilmente versatile, come si può vedere – e 1 cucchiaino di cacao in polvere amaro, da mischiare con cura. Tale integratore è utilizzato anche da sportivi di alto livello, poiché idrata ed è ricco di sali minerali.

Infine si può adoperare pure il latte di riso con succo d’agave e farina di carrube: ciò che serve è un bicchiere di latte di riso da mescolare con succo d’agave, che funge da dolcificante, e 2 cucchiai di farina di carrube. Quest’ultima contiene vitamina B ed altri elementi preziosi per uno sportivo quali fosforo, potassio, ferro e calcio. In alternativa – e per variare – al posto del latte di riso si può impiegare il latte di avena oppure quello di mandorle.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Uno spuntino… di corsa: ecco cosa mangiare prima di un allenamento

Si avvicina l’ora dell’allenamento quotidiano ma il vostro