I consigli giusti per chi vuole cominciare a correre

I consigli giusti per chi vuole cominciare a correre

- in CONSIGLIATI, RUNNING
1078
0

Decidere di cominciare a correre è di sicuro una scelta saggia, tuttavia partire da zero può essere complicato: ecco i consigli più adatti per i novellini

Infilare le scarpe da corsa, un paio di calzoncini e una maglietta può essere considerato il primo passo per cominciare a correre, il più importante: sembra facile – e per molti lo è – tuttavia iniziare da zero può essere più ostico di quanto si pensi. Di certo è con l’esperienza che si impara a fare le cose per bene, ma è altrettanto lampante che consigli mirati possono essere d’aiuto per commettere meno errori e cominciare a correre con il piede giusto: vediamo, dunque, alcuni suggerimenti per chi ha deciso di voler diventare un runner.

L’inizio di chi non ha mai corso prima dev’essere il più morbido possibile: ovvero si comincia alternando camminata e corsa, in modo da non sollecitare subito in maniera eccessiva il fisico. L’alternanza può essere prestabilita, ovvero qualche minuto di corsa e poi uno o due di camminata, oppure impostata in base alle sensazioni: quando non si riesce più a correre per via del fiatone, meglio camminare e recuperare per poi riprovarci dopo alcuni minuti. 

Gli allenamenti vanno impostati secondo la stessa logica: non tutti i giorni, dunque, ma due o tre volte alla settimana per concedere il giusto tempo di recupero all’organismo. Non bisogna mai dimenticare il riscaldamento prima di cominciare; per i runner più esperti è praticamente un automatismo, chi invece è alle prime armi può scordarsene preso dalla foga di correre. Il riscaldamento è fondamentale per predisporre muscoli e articolazioni alla corsa e limitare il pericolo di infortunarsi.

Altro elemento di grande importanza è la scarpa: rigorosamente da running! Tipi differenti di scarpe, non studiate specificamente per la corsa, sono dannose perché non permettono di correre nelle condizioni ideali e possono provocare infortuni. Per le prime uscite, poi, meglio evitare superfici dure come il cemento e l’asfalto e puntare invece su terreni morbidi, optando magari per il parco o i giardini pubblici o ancora sentieri sterrati. Infine, è bene ricordare di non mangiare a ridosso dell’allenamento e di idratarsi regolarmente prima e dopo la sessione di corsa (e se necessario anche durante).

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Running, ecco come inserire le ripetute nel proprio allenamento

Le ripetute rappresentano il miglior tipo di allenamento