I molteplici benefici psico-fisici della corsa

I molteplici benefici psico-fisici della corsa

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
337
0

I benefici della corsa non si ripercuotono solo sul fisico, ma anche sulla mente e sull’umore.

Osservando i corridori che si svegliano a orari improponibili pur di riuscire a correre almeno mezz’ora prima di andare a lavoro, oppure quelli che corrono persino sotto la pioggia battente e quando le temperature si avvicinano allo zero (o, peggio, sforano il tetto dei trenta gradi), ci si chiede chi glielo faccia fare di affrontare simili sacrifici. Per cosa, poi? Per faticare ulteriormente? Questo è più o meno il ragionamento che fa chi non corre, perché chi invece ha sperimentato i molteplici benefici della corsa, sa bene che questa attività sportiva ripaga ampiamente tutte le fatiche richieste. Sì, perché i moltissimi appassionati runner sanno bene che correre garantisce tutta una serie di benefici evidenti non solo dal punto di vista fisico, ma anche da quello psichico. Numerosi studi scientifici, infatti, hanno dimostrato che correre schiarisce i pensieri, dipana i problemi e lo stress, alleva ansia e tensione e costituisce un vero e proprio toccasana anche per chi soffre di depressione o malinconia stagionale. Non è un caso, infatti, che alcune persone vadano a correre proprio quando si sentono troppo in ansia e sotto pressione, di cattivo umore.

health-benefits-of-running

E come scrive saggiamente Christopher McDougall nel suo bestseller “Born to Run”: “Se non avete una risposta ai vostri problemi dopo 4 ore di corsa, probabilmente non ce l’avrete mai”. È stato inoltre dimostrato che correre aiuta a vivere più a lungo: lo afferma una ricerca del 2008 condotta presso la Stanford University, i cui esiti sono poi stati pubblicati su “The Journal of Internal Medicine”. Gli studiosi hanno infatti osservato i mutamenti derivanti dall’avanzare dell’età in un gruppo misto di runner e persone che invece non avevano mai corso in vita loro, dimostrando così senza ombra di dubbio che che correre conferisce all’individuo, uomo o donna che sia, “un notevole vantaggio in termini di sopravvivenza”. Secondo uno studio del 2012 pubblicato dalla rivista “Neurology”, tale vantaggio si traduce anche in una migliore conservazione delle proprie capacità intellettive. In altre parole, i runner non solo invecchiano mantenendosi fisicamente più in forma rispetto ai loro coetanei, ma sono anche cerebralmente più attivi.

ragazze-jogging-650x330

Come e più di altre attività fisiche, poi, correre incrementa il buon umore; grazie anche alle endorfine messe in circolo dall’organismo quando si fa sport, dopo la corsa ci si sente più attivi, energici e propositivi, di umore nettamente migliore rispetto a prima. Non vanno sottovalutati neanche i vantaggi che la corsa garantisce al portafoglio e alla vita sociale. Chi corre non deve sottostare agli orari delle palestre, sacrificando magari del tempo che poteva dedicare alla famiglia o agli amici; al contrario, si può decidere autonomamente quali ritagli di tempo dedicare al running, un’attività che non pesa neanche sul bilancio economico famigliare o personale, visto che è completamente gratuita. Per cominciare, l’unica attrezzatura necessaria è costituita da un paio di scarpe specifiche per la corsa, una maglietta e dei pantaloncini. E che dire poi dell’effetto che la corsa ha sulla forma fisica?! Correndo si bruciano moltissime calorie: l’ideale non solo per chi desidera dimagrire, ma anche per chi vuole concedersi qualche sgarro a tavola.

 

Il Team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure