I succhi che aiutano a migliorare le performance

I succhi che aiutano a migliorare le performance

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
409
0
Fonte immagine: http://www.massimospattini.com/it/succo-di-barbabietola-rossa-un-energy-drink-naturale/

L’alimentazione è essenziale per la pratica sportiva: esistono cibi che consentono realmente di migliorare le performance? Sì, ecco quali nel dettaglio

Per andar forte nel running un grande aiuto può arrivare dall’alimentazione, che se corretta ed equilibrata in base alle proprie esigenze sportive, consente di migliorare il rendimento. A ciò si aggiungono, poi, alimenti che permettono di incrementare le performance per via delle loro caratteristiche; i podisti possono trarre non pochi benefici dal consumo di spinaci, rape e barbabietola e in particolare dal succo che si estrae spremendo questi ortaggi.

I succhi della barbabietola, delle rape e degli spinaci, infatti, contengono elevate quantità di ossido nitrico, un efficace vasodilatatore; ciò significa che assumendo le spremute di questi ortaggi, si verifica un incremento del flusso sanguigno e di conseguenza un apporto maggiore di ossigeno nei muscoli chiamati in causa durante lo sforzo fisico. Allo stesso tempo, in quelli meno coinvolti si ha una migliore capacità di smaltimento dell’acido lattico, con ovvi benefici per l’atleta. Tali effetti sono stati monitorati durante studi e ricerche.

ricette_spinaci

Qualcuno potrebbe obiettare che l’alta presenza di nitrati in questi ortaggi – sostanza essenziale, insieme all’ossigeno, per ottenere l’ossido nitrico – potrebbe esporre al rischio di cancro, ma i nitrati di rape, barbabietole e spinaci sono diversi, e perciò anche meno dannosi, di quelli contenuti negli alimenti conservati, come ad esempio i salumi. Non vi è nessuna controindicazione, dunque, nell’assunzione di succo di barbabietola, di rapa o di spinaci.

I runner dovrebbero consumarli poiché è stato dimostrato che sono utili per far lavorare la muscolatura in maniera più efficiente, soprattutto quando si svolge attività aerobica intensa. Il miglioramento in termini di performance si attesta intorno al 2%, un valore solo all’apparenza contenuto. I ricercatori propongono due diverse modalità di assunzione: 200 grammi di barbabietole o spinaci circa 2 ore e mezza prima dell’attività fisica, oppure sempre 200 grammi tutti i giorni per due settimane. La migliore efficienza di lavoro dei muscoli sarà riscontrabile dai tempi che farà segnare il cronometro

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure