I tre alimenti vincenti che migliorano le prestazioni sportive di un runner

I tre alimenti vincenti che migliorano le prestazioni sportive di un runner

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
903
0

Se si desidera migliorare le proprie performance sportive occorre sapere che esistono tre alimenti in particolare che andrebbero assunti abitualmente per ottenere il massimo dai propri allenamenti.

Allenamento fa rima con Alimentazione: nel running in particolare è di fondamentale importanza l’apporto energetico sia aerobico che lattacido, per tale ragione è utile abbinare alle sessioni di corsa quotidiana un’alimentazione che includa carne di pollo, verdure ricche di nitrati e cacao amaro. Gli ultimi due, nello specifico, stimolano la biogenesi mitocondriale, cioè la formazione di nuovi mitocondri a livello cellulare, ciò significa una maggiore disponibilità di ossigeno per i muscoli e dunque anche più energia. Sono inoltre benefici per il muscolo per eccellenza, il cuore, e migliorano il flusso ematico. Tutti questi fattori favoriscono la produzione di energia aerobica, ragion per cui l’abituale consumo di tali alimenti in prossimità di un allenamento o di una gara migliorano naturalmente le prestazioni su pista. Vediamo nel dettaglio perché dovremmo aggiungere questo trio vincente alla nostra alimentazione.

Pollo. Durante un allenamento ad alta intensità, i muscoli producono acido lattico, che si dissocia in ione lattato e ioneH+. Quando quest’ultimo aumenta, ad un certo punto raggiunge quello che viene chiamato pH critico, che mette fuori uso alcune fibre muscolari. All’interno dei muscoli esistono dei sistemi “tampone” capaci di debellare questi ioni, fra cui la carnosina. Essa è costituita da due aminoacidi: la beta alanina e l’istidina. Quest’ultima è contenuta naturalmente nelle proteine che immettiamo tramite l’alimentazione e l’organismo è capace di produrne nelle quantità necessarie. Ciò non avviene invece per la beta alanina, per questo motivo è utile consumare carne di pollo che ne contiene una quantità discreta: ad esempio una porzione da 120 g può essere sufficiente per assicurarsi una buona scorta di questo aminoacido.

Spinaci. Le verdure a foglia verde come spinaci, bietole, lattuga e barbabietole contengono un alto quantitativo di nitrati. Queste sostanze si trasmettono dal sangue alle ghiandole salivari e da qui alla bocca, tramite la saliva, dove grazie all’azione dei batteri saprofiti si trasformano in nitriti che una volta metabolizzati giungono sino ai muscoli. Durante la sessione di corsa nelle fibre muscolari, con lo sforzo, l’ossigeno inizia a scarseggiare ed è allora che intervengono i nitriti, che favoriscono la formazione di nuovi mitocondri aumentando così la percentuale di ossigeno a disposizione dei muscoli e l’ATP, energia utile per lo sforzo fisico. Una quantità di spinaci pari a 200 g è già sufficiente per assicurarsi tali benefici.

Cacao. I flavanoli contenuti nel cacao hanno un sapore molto amaro, per questo motivo spesso viene trattato per rendere il sapore più piacevole, a discapito però di tali sostanze benefiche. Per questo è consigliabile consumare cioccolato fondente o cacao non trattato: 30-40 g di cioccolato assunti due ore prima della corsa sono una manna per il rendimento sportivo, ancora meglio se si predilige la polvere di cacao non trattata, ricca di antiossidanti.

Il Team di Runningmania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure