Il cioccolato del “futuro”: meno zuccheri ma identico sapore

Il cioccolato del “futuro”: meno zuccheri ma identico sapore

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
556
0
Fonte immagine: http://www.joyflor.it/pacari/

Nel prossimo futuro il cioccolato potrà essere diverso da come lo conosciamo ora: non nel sapore, che resterà identico, ma dal punto di vista calorico

Il cioccolato con un quantitativo inferiore di zuccheri ma dal sapore identico è il sogno di molti golosi e degli amanti di questo alimento, che vorrebbero mangiarne di più ma temono – a ragione! – il suo apporto calorico. Questo sogno sembra destinato a diventare realtà nel futuro prossimo: secondo diverse indiscrezioni trapelate, la multinazionale Nestlè starebbe lavorando ad un’innovativa ricetta per produrre un tipo di cioccolato del tutto nuovo, dal sapore uguale ma con una consistente riduzione degli zuccheri.

In particolare, l’obiettivo è quello di modificare a livello strutturale le particelle dello zucchero grazie ad una formula messa a punto dal Research Center della Nestlè situato a Losanna, che consentirebbe di ridurre la quantità di zucchero presente nel cioccolato addirittura del 40% senza però alterarne il gusto. Il tutto verrebbe ottenuto, come ha voluto specificare la stessa Nestlè, impiegando solamente ingredienti naturali, senza la presenza di edulcoranti (come ad esempio l’aspartame). 1456347690903

La nuova tipologia di cioccolato verrà adoperata per la realizzazione di diversi prodotti e potrebbe essere lanciata sul mercato già nel corso del 2018. Per l’azienda svizzera si tratta di un modo per venire incontro alle esigenze alimentari dei consumatori, profondamente cambiate nell’arco degli ultimi anni e maggiormente orientate verso una riduzione dell’apporto calorico e una diminuzione nell’assunzione degli zuccheri.

Recenti studi hanno dimostrato gli effetti tossici che lo zucchero può avere sul nostro organismo, scoperte che hanno portato ad una maggiore consapevolezza i consumatori circa l’assunzione di questa sostanza e ad una superiore attenzione nella ricerca di prodotti con il minor quantitativo possibile di zuccheri. Da qui l’idea della Nestlè di realizzare un tipo di cioccolato con meno zucchero, senza però intaccarne il gusto tanto apprezzato in tutto il mondo, e realizzare prodotti industriali con una percentuale inferiore di zuccheri aggiunti e saccarosio, elementi che possono diventare nocivi per l’organismo se assunti in dosi che superano il fabbisogno quotidiano.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure