Il momento migliore per correre

Il momento migliore per correre

- in CONSIGLIATI, TRAINING
935
0

Qual è l’ora perfetta per correre?

È una domanda che i runners – soprattutto i principianti – si fanno spessissimo, e a cui si sentono dare le risposte più disparate, a volte anche contrastanti. In realtà la domanda più saggia da porsi sarebbe: c’è davvero un’ora perfetta per correre? Oppure qualsiasi orario è quello giusto, purché a deciderlo sia il nostro corpo? In realtà, stando al parere degli esperti, il momento ideale della giornata per correre è il primo mattino. Si tratta infatti di una fascia oraria in cui il metabolismo è al suo massimo, e accelerando riesce immediatamente a sciogliere i grassi. L’organismo si è appena svegliato, e grazie a una bella corsa riesce a ripristinare velocemente tutte le funzioni vitali. Se si corre al parco, oppure tra le vie cittadine, il primo mattino (anche l’alba) è un orario da privilegiare anche perché c’è poco inquinamento e la respirazione ne giova. Tuttavia, chi ha detto che la sera correre non fa bene? A ben pensarci, è proprio alla fine di una lunga e stressante giornata lavorativa che si sente il bisogno di staccare la spina, scaricando lo stress e la tensione accumulati nel corso di una mattina e un pomeriggio sedentari, trascorsi per lo più seduti alla scrivania, davanti a un computer. Correre – così come praticare qualsiasi altro sport – consente di sfogare la tensione e di rilassarsi, preparando l’organismo a un riposo notturno più sereno. È bene però non correre poco prima di andare a letto, perché l’effetto energizzante della corsa potrebbe produrre l’effetto contrario, ossia favorire l’insonnia. Insomma: l’orario ideale per correre in realtà lo decide l’organismo, e non esiste un momento sbagliato per fare sport.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Uno spuntino… di corsa: ecco cosa mangiare prima di un allenamento

Si avvicina l’ora dell’allenamento quotidiano ma il vostro