Il nuoto può essere utile ai runner?

Il nuoto può essere utile ai runner?

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
811
0

Fra le attività che possono essere di aiuto ad un runner c’è il nuoto: vediamo per quali motivi inserire una seduta in piscina nel programma di allenamento

Attività complementari alla corsa possono rivelarsi d’aiuto per i runner se inserite nel programma di allenamento, poiché servono a diversificare le sessioni offrendo maggiori stimoli a livello mentale e minor sovraccarico per quelle parti del corpo più frequentemente chiamate in causa nella corsa, ovvero articolazioni e tendini. Il nuoto rientra fra le discipline complementari alla corsa, insieme al ciclismo, a cui i podisti possono affidarsi per allenamenti alternativi ma ugualmente utili per la propria attività di riferimento. 

Generalmente si tende a pensare che il nuoto sia utile solo per chi deve recuperare da un infortunio e che per il resto non serva a molto ai runner; sbagliato: non sono pochi i podisti di alto livello che inseriscono nel programma di allenamento delle sedute in piscina, in primo luogo per mantenere alti i volumi di lavoro limitando però il rischio di infortuni dovuti al sovraccarico. In linea di massima, sono tre le tipologie di allenamento in piscina che un runner può svolgere.

Il cosiddetto allenamento di rigenerazione prevede una sessione in piscina dopo una seduta di corsa particolarmente impegnativa, per consentire così al fisico di recuperare in maniera attiva. Una sessione di nuoto di questo tipo può sostituire la corsa lenta rigenerante, con il vantaggio di distendere muscoli e tendini dopo lo sforzo appena compiuto. L’allenamento ad elevata intensità prevede delle “ripetute” da effettuare in acqua.

RUNNING UNDERWATER For those who want to walk on water, here's the next best thing - running under it.   Pyry Tamminen Pool Sprint concept allows extreme runners to really test their techniques and fitness levels with the help of a special mat and weighted sneakers.   Tamminen says, "Pool sprint is perfect for exercisers and for those who wish to explore their physical limits."   That said, there's always a nearby hill to run up! Supplied by WENN.com

Si compone di skip rapidi da svolgere ad elevata frequenza alternati con skip a ritmo blando: un esempio di allenamento può essere costituito da 5 serie di complessivi 5 minuti, alternando 20” di skip rapido e 20” di skip lento. Un allenamento del genere può sostituire proprio le classiche ripetute che si fanno di corsa. Infine c’è l’allenamento di media intensità, in avanzamento con un giubbotto che consente il galleggiamento; si basa su serie di corsa svelta da effettuare in acqua, ma senza esprimere il massimo sforzo. La lunghezza dell’allenamento dipende dalla sua intensità e può rimpiazzare una seduta di corsa a ritmo medio.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Infiammazione cellulare: come sconfiggerla in 6 mosse

Sfiammare l’organismo è fondamentale per evitare l’insorgenza di