Imparare a correre per andare più forte

Imparare a correre per andare più forte

- in CONSIGLIATI, TRAINING
819
0

Sapersi muovere è fondamentale per poter correre più a lungo e, soprattutto, più forte: ecco perché bisogna lavorare sulla propria tecnica per migliorarla

La corsa è indubbiamente fatta di gambe, polmoni e cuore, ma per esprimersi al meglio è indispensabile la tecnica, con la quale si può rendere più efficiente il gesto atletico e di conseguenza correre con minor fatica – dunque per un tempo maggiore – più velocemente e soprattutto limitando il rischio di incorrere in infortuni. Lavorare sulla propria tecnica è meno difficile di quanto potrebbe sembrare: basta concentrarsi sulle macro-aree del nostro corpo impiegate nella corsa e intervenire su quelle per ottenere dei vantaggi evidenti.

In particolare i principianti devono focalizzarsi su postura, ritmo e respirazione; se si ha la possibilità di osservare dei runner esperti, si possono carpire i loro “segreti”, ad esempio l’ampiezza della falcata oppure il modo in cui appoggiano il piede a terra o ancora la posizione del busto e delle spalle. Osservare è spesso il metodo più veloce e semplice per imparare

Poter contare su una figura esperta a cui chiedere consigli sarebbe fantastico: d’altronde se gli atleti professionisti hanno un allenatore, ci sarà un valido motivo! Per affinare la propria tecnica, inoltre, ci vuole tempo ecco perché è consigliato dedicare a questo aspetto una parte dell’allenamento non secondaria, concentrandosi proprio sui movimenti del corpo per imparare a muoversi durante la corsa; una seduta alla settimana interamente riservata alla tecnica (senza considerare velocità e chilometraggi) è molto utile per migliorare.

L’affinamento può arrivare infatti solo attraverso la ripetizione, così da rendere i movimenti automatici e “naturali”: per questo gli allenamenti incentrati sulla tecnica sono di fondamentale importanza, per fare in modo che i movimenti corretti vengano “assimilati” dal nostro corpo che li ripeterà poi come normali automatismi.

Così si spiega l’importanza dell’allenatore: una persona esperta che conosce la giusta tecnica e illustra in che modo applicarla, correggendo eventuali errori, è di grande aiuto per un atleta, sia per i professionisti che per i principianti. Mai sottovalutare la tecnica, dunque: è grazie ad essa che si possono ottenere consistenti miglioramenti.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Le ripetute non sono tutte uguali

A seconda del tipo di lavoro che si