In forma con la corsa, a tutte le età: qualche regola da tenere a mente

In forma con la corsa, a tutte le età: qualche regola da tenere a mente

- in CONSIGLIATI, RUNNING
3035
0

L’età è un fattore che non si può modificare: lo scorrere del tempo vale per tutti gli esseri umani. Ma non allo stesso modo.


Se è vero che non si possono far sparire gli acciacchi dovuti all’aumento dell’età, è anche vero che ognuno può scegliere come invecchiare.
Lo sanno bene i runner professionisti o quelli amatoriali che sono stati particolarmente costanti: una volta superati i cinquant’anni, il corpo non è più quello di un ventenne, ma si può comunque continuare a praticare il proprio sport preferito con le dovute precauzioni.
Sono proprio queste ultime le regole d’oro per l’esercizio della corsa, anche quando non si è più così giovani, a dover essere sempre tenute a mente per non rischiare di sopravvalutare le proprie possibilità. Vediamole assieme.

Una corretta alimentazione. Questo è un consiglio che vale ad ogni età, ma a maggior ragione quando si è superata la gioventù.
Nutrirsi bene è il presupposto per far funzionare correttamente la complessa “macchina” del corpo e per riuscire a fare ancora attività fisica.
Non deve mancare nessuno dei nutrienti fondamentali: proteine, carboidrati, vitamine e tanta acqua. L’importanza dell’idratazione, specialmente durante la stagione estiva, è davvero vitale: basti pensare che quando si avverte lo stimolo della sete, il processo di disidratazione è già iniziato.

Mantenere sotto controllo il peso. Altro elemento cruciale: il peso corporeo. La modalità migliore per controllare questo elemento rimane l’esecuzione del calcolo dell’Indice di Massa Corporea, che prende in considerazione l’altezza, il peso e il sesso. Una volta calcolato il B.M.I. lo si confronta con l’apposita tabella.

Accettare che non si possono mantenere le stesse prestazioni di anni prima. Si tratta di un punto abbastanza difficile da digerire, specie per chi è stato un agonista o ha lavorato a certi livelli.
Eppure è un dato fisico: l’efficienza, in termini di agilità, riflessi, resistenza e capacità di scatto, è un elemento che tende a diminuire con l’aumentare dell’età. Non si tratta di un elemento negativo, anzi: si può sempre decidere di spostarsi su discipline della corsa più adatte al proprio fisico.

Effettuare il cosiddetto “Massaggio di scarico”. Stiamo parlando di un massaggio sportivo sempre più diffuso ed apprezzato: esso mira a sciogliere le contratture muscolari, per evitare che il loro accumulo possa favorire la formazione di traumi e micro-traumi.

Valorizzare l’attività in palestra. Prendere in considerazione di allenarsi in un ambiente come la palestra offre la possibilità di conoscere i propri punti di forza e di allenarli in vista dell’attività fisica.

Effettuare periodicamente la visita medico-sportiva. Il controllo del medico è più che mai fondamentale man mano che l’età avanza. Bisogna essere sicuri di essere in ottima salute prima di fare attività fisica; proprio a questo scopo è necessario effettuare il controllo cardiologico, volto a definire l’efficienza del battito cardiaco e del cuore una volta sottoposti a sollecitazione.
Anche l’esame ortopedico è fondamentale per evitare traumi dovuti ad esercizi inadatti.

– Infine, bisogna avere il buonsenso di sapere adattare l’allenamento ai propri ritmi e alle proprie condizioni fisiche, senza pretese e con un buon senso della realtà.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Le ripetute non sono tutte uguali

A seconda del tipo di lavoro che si