La corsa col sole: la terapia della luce

La corsa col sole: la terapia della luce

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
1397
0

L’elioterapia ha origini molto antiche e i “bagni di sole” erano già dai tempi dei greci molto diffusi. Correre sotto il sole è benefico per la salute?

Non vi sono dubbi che la luce del sole faccia bene al nostro organismo: non a caso all’elioterapia ricorrevano già gli antichi greci per ragioni di salute e pure gli egizi avevano un rapporto molto “stretto” con il sole. È indubbio, allo stesso modo, che correre sotto la luce del sole faccia bene al runner, questo non significa però che si debba correre sotto il sole cocente di mezzogiorno o del primo pomeriggio nel bel mezzo dell’estate; in tal modo non solo non si ricavano benefici, ma si mette a rischio la propria salute.

L’evoluzione degli studi in ambito medico ha portato al superamento dell’elioterapia, ciò non toglie però che un utilizzo razionale della luce emessa dal sole sia decisivo nella prevenzione di diverse patologie. Esporsi ai raggi solari al primo mattino o nel tardo pomeriggio si rivela benefico perché l’intensità dei raggi ultravioletti è minore (raddoppia a partire dalle 10 del mattino) e la luce del sole favorisce la produzione di vitamina D e di maggiore energia da parte dei mitocondri.

La vitamina D è indispensabile per la salute a livello neuromuscolare e per l’omeostasi del calcio nelle ossa, di conseguenza consente anche di incrementare le proprie performance. Correre sotto il sole del primo mattino è dunque una scelta corretta, perché è una terapia naturale molto efficace che permette di mantenere la salute a livello metabolico, di velocizzare il recupero dopo lo sforzo fisico e di non incappare nella sindrome da sovra-allenamento.

Per le stesse ragioni è consigliato correre al tramonto, sfruttando l’ampiezza maggiore dello spettro UV del sole, che si riduce invece in modo netto quando la luce è più intensa. Correre sotto il sole è dunque consigliato anche in estate, a patto però di farlo di prima mattina o nel tardo pomeriggio, quando la sua luce si rivela benefica per l’organismo.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti