La frutta essiccata di cui non si può fare a meno

La frutta essiccata di cui non si può fare a meno

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
204
0
Fonte immagine: https://www.pursuedtirol.com/it/online-shop/frutta-essiccata/51-79.html

La frutta essiccata può essere davvero un ottimo spuntino, salutare e gustoso: vediamo quali sono i frutti essiccati che si rivelano più utili per un runner

Nutrizionisti ed esperti in alimentazione suggeriscono di inserire nella propria dieta verdura e frutta fresca in abbondanza; anche la frutta essiccata, però, può rivelarsi molto utile per chi pratica sport, oltre ad essere uno spuntino goloso ed estremamente salutare. La frutta essiccata si può acquistare già in questa forma oppure è possibile essiccarla con il “fai da te”, attraverso l’utilizzo di un essiccatore. Esistono dei tipi di frutta le cui proprietà sembrano fatte apposta per un runner: scopriamo insieme quali sono.

L’ananas essiccato è uno spuntino indicato per chi in certi momenti della giornata ha voglia di dolce, tuttavia non si tratta di un frutto esclusivamente zuccherino, visto che si possono percepire anche le note acidule tipiche dell’ananas fresco. È ricco di vitamine quali B1 – essenziale per la muscolatura – B6 e C, inoltre vanta un elevato contenuto di manganese, elemento fondamentale per le ossa e per il tessuto connettivo.

Ancor più consigliate per uno sportivo sono le banane essiccate, in cui abbondano minerali, vitamine e zuccheri. In questo caso sarebbe meglio provvedere da sé all’essiccazione, in quanto le banane essiccate in commercio si rivelano meno salutari, poiché spesso vengono fritte oppure contengono oli vegetali. Non mancano naturalmente potassio e fibre, presenti in gran quantità nelle banane fresche, e per via delle caratteristiche del frutto, gli spicchi di banana secca sono indicati nello specifico per la colazione.

Il cocco è un altro frutto che, una volta essiccato, sa essere gustoso e allo stesso tempo salutare, visto l’alto contenuto di potassio, fosforo, sodio e ferro. Lo si può mangiare da solo oppure per accompagnare ed insaporire altri alimenti o preparati, come ad esempio i frullati. Il suo caratteristico sapore lo rende versatile e perciò utilizzabile in molti modi diversi, permettendo così di scatenare la fantasia e la creatività in cucina.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Come riprendere a correre più forti di prima dopo una lunga pausa

Non lasciamoci abbattere da uno stop prolungato: ecco