La pizza ideale per il runner

La pizza ideale per il runner

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
3755
0

Voglia di pizza? Perché non “allenarsi” a farla in casa? Questa ricetta è l’ideale per il runner poiché coniuga gusto e leggerezza. Provare per credere!

Essere dei runner non significa per forza rinunciare al piacere della buona tavola ma piuttosto avere una maggiore consapevolezza verso il cibo, prediligendo ingredienti che siano freschi e sani, ma senza mettere da parte il gusto. Se siete degli amanti della pizza ma temete il tipico senso di gonfiore e pesantezza che spesso si prova a fine pasto potete provare a farla in casa seguendo questa ricetta. Il segreto della sua leggerezza sta nell’ingrediente base, ovvero il lievito madre, ottenuto dall’acidificazione naturale di farina e acqua, grazie all’azione di microorganismi – i cosiddetti batteri “buoni” – responsabili della lievitazione. Il processo per ottenerla è indubbiamente più laborioso e lungo, a tutto beneficio della digeribilità e di un gusto che ricorda un po’ le tradizioni di un tempo. Non solo: la minor concentrazione di lievito e la totale assenza di conservanti e additivi rispetto alle pizze “commerciali” rendono questa pizza più tollerabile per alcuni soggetti e adatta persino ai diabetici, visto l’indice glicemico minore. Il lievito madre può essere realizzato in casa oppure acquistato presso i negozi di alimentari biologici. Pronti a mettere le mani in pasta? Vediamo insieme gli ingredienti e la preparazione.

Ingredienti per l’impasto
• Farina 0: 250 g
• Farina integrale: 250 g
• Lievito madre: 150 g
• Acqua: ½ bicchiere
• Sale: ½ cucchiaino
• Olio d’oliva extravergine: un cucchiaio

Per il condimento
Ingredienti a piacere

Difficoltà: Facile
Tempo di cottura: 20 minuti
Tempo di preparazione: 6 ore (inclusa la lievitazione)
Costo: Basso

Procedimento
• Si fa sciogliere la pasta madre in una terrina ampia, quindi si aggiunge mezzo bicchiere d’acqua, l’olio, il sale ed infine le due farine precedentemente mixate.
• Si amalgamano tutti gli ingredienti, impastando – a mano o con l’ausilio di una planetaria – sino ad ottenere una palla dalla consistenza soda e liscia. Fatto questo si copre la pasta con un telo e si lascia a riposare in luogo tiepido sino a 4 ore. Trascorso questo lasso di tempo l’impasto dovrà aver raggiunto un volume doppio rispetto a quello iniziale.
• Si predispone nel frattempo la teglia per la cottura in forno, rivestendola con della carta oleata.
• Su una spianatoia precedentemente infarinata si stende l’impasto con l’ausilio di una mattarello e si lascia riposare il tutto per almeno altre due ore. Le dosi indicate negli ingredienti sono sufficienti per ottenere una teglia di pizza o anche due, a seconda di come si preferisca la pasta, se più o meno sottile.
• Passate le due ore, la base della pizza è pronta per essere condita. È consigliabile stendere inizialmente lo strato base di salsa al pomodoro, preparata in precedenza in una ciotola unendo alla passata di pomodoro un pizzico sale, un filo d’olio evo e, se piace, dell’origano a piacere. Fatto questo si mette la pizza a cuocere in forno già caldo, ad una temperatura di 250° per circa 15 minuti.
• Passato il quarto d’ora si estrae la pizza dal forno e si aggiunge la mozzarella e le altre aggiunte a piacere, dopodiché si inforna nuovamente e si fa cuocere per altri 5 minuti. Buon appetito!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure