L’abbigliamento più adatto per correre in primavera con la pioggia

L’abbigliamento più adatto per correre in primavera con la pioggia

- in CONSIGLIATI, STYLE
1683
0

La primavera è la stagione preferita da molti runners, ma attenzione al maltempo: con i consigli giusti per l’abbigliamento, la pioggia non farà paura!

Temperature più miti e giornate finalmente più lunghe invogliano il runner ad allenarsi, risvegliandolo dal “letargo” invernale che con le sue giornate grigie e fredde non era certo uno stimolo per la corsa. La primavera è la stagione prediletta da tanti podisti perché le temperature sono più alte ma non c’è ancora il caldo soffocante che caratterizza l’estate. Uscire a correre con qualche grado in più fa piacere a tutti, ma la primavera è anche la stagione dal clima più instabile, perciò bisogna fare attenzione al maltempo.

Essere sorpresi dalla pioggia nel bel mezzo di una seduta di running non è mai piacevole, ma con l’abbigliamento adatto sarà possibile affrontare questo imprevisto senza alcun problema. Bisogna vestirsi in maniera leggera, proprio perché le temperature sono più alte, ma se c’è il rischio pioggia durante l’allenamento sono da preferire i pantaloni lunghi a quelli corti. Gli indumenti, poi, devono essere leggeri in modo tale che il loro peso non aumenti troppo nel caso si inzuppassero per via dell’acqua.

Una giacca tecnica antivento e antipioggia è l’arma migliore per contrastare con efficacia gli improvvisi mutamenti del clima. Bisogna optare, naturalmente, per una giacca traspirante – in caso contrario si corre il rischio di sudare copiosamente – e il materiale migliore da questo punto di vista è il Dry-Fit; inoltre deve essere leggera, affinché non pesi troppo una volta bagnata. Il cappuccio è fondamentale per proteggere testa e capelli dall’acqua. Il tessuto esterno della giacca dev’essere idrorepellente, così da far scivolare via le gocce.

Le gocce di pioggia possono rappresentare un fastidio per gli occhi e la soluzione migliore per difendersi è un cappellino con visiera, da infilare naturalmente sotto il cappuccio. Per evitare che risulti ingombrante, meglio scegliere un cappellino leggero e comodo da portare in testa. Impermeabili devono essere pure le scarpe, dotate di suola antiscivolo per affrontare in maniera più sicura le superfici bagnate. Infine, se la temperatura si abbassa a causa del maltempo, per tenere al caldo le mani è opportuno puntare su guanti tecnici, anch’essi impermeabili per evitare che si inzuppino d’acqua, ritrovandosi così con le mani congelate.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti