Le proteine, queste sconosciute: perché sono importanti per un runner che si rispetti

Le proteine, queste sconosciute: perché sono importanti per un runner che si rispetti

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
668
0

Conosciamo meglio le proteine e scopriamo perché sono importanti per ogni runner che si rispetti e in quali alimenti sono contenute.

Amate, odiate, guardate con sospetto, le proteine sono forse uno dei componenti più importanti dell’alimentazione di un runner che si rispetti.
È vero, rispetto ai liquidi, alla frutta e alla verdura, non godono di una posizione di prestigio nella piramide alimentare, ma diciamocelo senza mezzi termini: a meno di non voler crollare sull’asfalto o di sentirci fiacchi dopo un allenamento, è meglio non farsele mai mancare.

proteina

Le proteine infatti sono considerate i mattoni del nostro corpo.
Grazie ad esse, soprattutto quando sottoponiamo il nostro fisico ad un allenamento molto intenso possiamo recuperare il giusto tono muscolare in poco tempo e riacquistare anche tutte le nostre energie.
Queste molecole, che sono dei macronutrienti e che, oltre a costruire gli enzimi e altre proteine che fanno parte della struttura del nostro organismo, sono sconsigliate alle persone che conducono una vita sedentaria o che fanno un lavoro non troppo intenso a livello fisico, sono invece fondamentali per gli atleti e per quei lavoratori che sottopongono il fisico ad uno sforzo continuo e duraturo nel tempo.

Gli esperti consigliano alle persone sedentarie di non superare mai gli 0,8 grammi di proteine al giorno, mentre gli atleti possono anche consumarne fino a 2 grammi. Perché questa differenza? Ebbene, gli atleti, runners inclusi, a differenza delle persone sedentarie o che fanno poco movimento hanno una percentuale di massa magra superiore rispetto a quella grassa.
Inoltre, per riuscire a raggiungere i loro obiettivi e a tagliare più traguardi possibili, soprattutto se praticano lo sport a livello professionistico, devono sintetizzare sempre nuove proteine allo scopo di ottenere un aumento del tono muscolare e, di conseguenza, anche della massa magra.

27.10.cheese1-1024x678

Le proteine si trovano soprattutto in alimenti come la carne, il pesce, i latticini e le uova, ma sono presenti in quantità elevate anche nei legumi, nella soia e nei pinoli. Se si desidera ottimizzarne l’assorbimento, subito dopo un allenamento molto intenso, si può abbinare una fonte di carboidrati, come la pasta e il riso, alle proteine.
Tuttavia non bisogna dimenticare che anche un equilibrio tra i diversi nutrienti è importante per ottenere un’alimentazione che sia il più possibile bilanciata ed efficace per chi pratica sport. Se non siete esperti oppure non avete il tempo di rivolgervi ad un dietologo per farvi preparare un programma alimentare su misura, un esempio di questo equilibrio lo si può trovare nella Dieta a Zona.
Un esempio pratico? Per uno spuntino, (questo se praticate regolare attività fisica oppure uno sport come il running), potete abbinare un frutto a 20 grammi di Parmigiano Reggiano, di formaggio di capra oppure di pinoli, mentre a pranzo e a cena potete scegliere un primo piatto a base di riso nero o orzo, verdura e un secondo piatto costituito da pesce oppure da carne bianca.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Mantenere alta la velocità sino a fine gara: ecco come fare!

La tendenza a rallentare nel finale di una