Le scorte alimentari del runner perfetto

Le scorte alimentari del runner perfetto

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
11498
0

È ormai risaputo che, se si desidera ottenere dei risultati soddisfacenti sul campo, non basta solamente la costanza in fase di allenamento: anche l’alimentazione infatti gioca un ruolo fondamentale. Le abitudini alimentari di un podista non sono da sottovalutare e andrebbero studiate a fondo, a partire dall’analisi del proprio frigo e dalla propria dispensa. Una rapida occhiata al loro contenuto saprebbe dirci molte cose su che tipo di atleti siamo. Ma cosa dovrebbe esserci nelle scorte alimentari di un buon runner? Scopriamolo insieme.

Cereali integrali
Questa categoria di alimenti rappresenta una importante fonte di sostanze fito protettive e nutrienti. Sono presenti inoltre buone quantità di antiossidanti e di vitamine del gruppo B, oltre a minerali quali magnesio, ferro, selenio e zinco. Trattandosi di alimenti integrali posseggono anche un’efficace azione saziante e rispetto ai farinacei raffinati comuni hanno un indice glicemico molto più ridotto. Ciò consente un rilascio di zuccheri nel sangue più lento e una quantità di energia distribuita in maniera migliore nell’arco della giornata, l’ideale per uno sportivo.

Pesce azzurro
Non deve mai mancare nell’alimentazione, specialmente in quella di un podista: questo perché si tratta di un cibo ricco di acidi grassi Omega 3, preziosi sia a livello cerebrale, per favorire la concentrazione, sia a livello fisico in caso di infortuni poiché riducono le infiammazioni. Questi nutrienti inoltre mantengono fluido il plasma, ottimizzando così le funzioni cardiache e garantendo un’ossigenazione dei tessuti impegnati negli sforzi fisici durante gli allenamenti.

Verdura e frutta fresche di stagione
Frutta ed ortaggi sono una miniera di vitamine e sali minerali. In particolare, il magnesio presente delle verdure a foglia verde come spinaci, cavoli e lattuga, contribuisce a far rilassare i muscoli in seguito allo sforzo fisico e li salvaguarda dai danni. Altra verdura che non dovrebbe mai mancare nel frigo del vero runner è la barbabietola, ricca di ferro e vitamina C. Le carote e le banane invece sono gli ingrediente jolly per deliziosi centrifugati o delicati frullati energetici.

Cioccolato fondente
Questo comfort food è una ricca di triptofano, che stimola il rilascio di endorfine, preziose per migliorare le proprie prestazioni e per gestire al meglio le gare a livello mentale.

Pistacchi
Questa frutta secca è l’ideale per uno snack spezzafame salutare e il suo alto contenuto di Omega 3, fibre, proteine, potassio e vitamine E ed A lo rendono un super food a tutti gli effetti.

Latte e derivati
Il latte è importante a livello nutrizionale perché gioca un ruolo fondamentale nella sintesi delle proteine e nell’immagazzinamento del glicogeno. Consente di mantenere una massa muscolare funzionale e protegge la massa magra, preservando così la velocità del metabolismo. La leucina contenuta, aminoacido essenziale, garantisce inoltre lo sviluppo di massa in seguito all’attività fisica. Infine, l’apporto di calcio è cruciale per la salute delle ossa e per la contrazione muscolare. È importante tenere in frigo anche i derivati del latte: formaggio, meglio se tipo grana, per gli spuntini pre-corsa, e lo yogurt bianco magro, per la colazione oppure per condire insalate fantasiose.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Mantenere alta la velocità sino a fine gara: ecco come fare!

La tendenza a rallentare nel finale di una