L’importanza della visita medica

L’importanza della visita medica

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
215
0
Fonte immagine: http://www.asdsphera.it/leggi_news.php?id_news=183

Per i runner che partecipano alle gare è d’obbligo il certificato medico per l’idoneità sportiva, tuttavia anche agli altri sono consigliate visite regolari

Sia che si prenda parte alle gare oppure che si pratichi running senza l’intenzione di partecipare a eventi competitivi, è di grande importanza la visita medica. Se però i runner che si iscrivono alle corse sono obbligati a tale visita, per poter ottenere il certificato medico che attesti l’idoneità sportiva, per tutti gli altri non vige alcun obbligo, tuttavia è consigliato sottoporsi a tale visita e successivamente a controlli regolari, indicativamente una volta all’anno.

Ancor prima di dedicarsi all’attività fisica, è necessario un controllo presso un medico sportivo per verificare che sia tutto in regola e, soprattutto, se si è in grado di sostenere la pratica sportiva. In caso l’esito della visita sia positivo, si può cominciare a fare sport senza problemi. I runner che invece già praticano la corsa e desiderano prendere parte alle prime gare, devono sapere che in Italia è richiesto dalla legge il tesseramento alla Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera.

Per potersi tesserare, è necessario superare il test che certifica l’idoneità alla pratica sportiva; una volta superato il test, si viene tesserati e sarà possibile iscriversi alle gare. Chi si dedica al running senza intenti competitivi non è soggetto all’obbligo della visita medica, tuttavia è caldamente consigliato effettuarla in modo da non correre rischi inutili quando si indossano maglietta, calzoncini e scarpe e si decide di andare a correre.

Proprio la mancanza dell’obbligo della visita medica porta molti runner a sottovalutare l’importanza di tale controllo, in particolare l’esame cardiologico. Se si decide di correre lo si fa per stare bene e migliorare il proprio stato di salute, non per mettere a repentaglio la propria integrità o la salute stessa per pigrizia o incoscienza nel non volersi sottoporre alla visita medica sportiva. Altrettanto consigliati sono i controlli periodici, in modo da assicurarsi che sia tutto a posto e si possa continuare a praticare running senza rischi per la salute.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure