Lo stile di un runner vanitoso

Lo stile di un runner vanitoso

- in CONSIGLIATI, STYLE
560
0

L’elemento che conta di più per un runner riguarda la sua capacità di correre sempre più veloce, superando i propri limiti. E di conseguenza, tutto ciò può rendere più raggiungibile lo scopo conclusivo di essere più bravo dei propri avversari, anche in virtù di una tecnica sopraffina.

Tuttavia, alcuni runners tendono ad esagerare ed iniziano a pensare più a migliorare il proprio stile di corsa piuttosto che incrementare la propria efficacia. Un runner vanitoso punta tutto sulla propria aerodinamica, che da una parte può risultare estremamente utile per prendere meno vento ed avere più chance di avere prestazioni migliori. Dall’altra, non bisogna puntare soltanto su questo. Non bisogna specchiarsi nella propria bellezza e credere che essere in possesso della tecnica migliore significhi automaticamente avere le maggiori chance di vittoria. Durante una qualsiasi corsa, che sia una Maratona, una manche di Triathlon o una sessione di corsa campestre, bisogna tenere conto anche di altri fattori. Innanzitutto, bisogna essere in grado di gestire al meglio le proprie forze con il cosiddetto lavoro oscuro, a volte non basato prettamente su uno stile raffinato. Inoltre, nel corso di una gara qualunque, è necessario saper assumere la giusta furbizia e sagacia tattica. Bisogna saper conoscere l’avversario, colpirlo nei suoi difetti e riuscire a saper prendere la giusta decisione nel momento più indicato. E tutto ciò si acquisisce mediante anni ed anni di esperienza. Per l’estetica, c’è tempo.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Mantenere alta la velocità sino a fine gara: ecco come fare!

La tendenza a rallentare nel finale di una