Maratona: cosa si mangia la sera prima?

Maratona: cosa si mangia la sera prima?

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
261
0
Fonte immagine: http://www.runningitalia.it/tag/dietaFonte immagine: http://www.runningitalia.it/tag/dieta

La sera prima di una maratona sono numerosi i runner che hanno il dubbio su cosa sia giusto mangiare e cosa no: scopriamo nel dettaglio la cena pre-maratona

La sera prima di una maratona si concentrano una serie di sensazioni discordanti per un runner, da una parte l’eccitazione per un appuntamento tanto atteso e a lungo preparato, dall’altra la tensione che normalmente accompagna ogni vigilia di una gara importante e poi i dubbi, che spesso riguardano anche cosa mangiare a cena prima di una maratona. Fra conoscenze scientifiche e leggende da sfatare, scopriamo come dev’essere la cena pre-maratona di un runner.

Innanzitutto è necessario chiarire la questione relativa al carico di carboidrati: molti sono convinti che tale espressione coincida con l’abbuffarsi durante la cena prima del giorno di gara, poiché maggiore sarà il quantitativo di carboidrati ingerito meglio si potrà rispondere alle richieste energetiche dell’organismo durante la gara. Sbagliato: le scorte di glicogeno che si possono accumulare sono limitate dunque ad un’abbuffata di carboidrati non corrisponde un accumulo infinito di glicogeno.

pasta-al-pomodoro

Un atleta di circa 70 chilogrammi può disporre al massimo di 2 mila kcal di glicogeno, la maggior parte nel tessuto muscolare e circa un quinto nel fegato; se a cena si supera il quantitativo massimo di glicogenoconservabile”, la parte in eccesso si trasforma in grassi, dunque in peso ulteriore da portare durante la gara. Le scorte di glicogeno, quindi, vanno accumulate con giudizio: per la cena pre-maratona sono sufficienti un piatto di riso o di pasta, un secondo con contorno a scelta e, se rimane un poco di spazio, anche una fetta di dolce.

In fatto di quantità, il consiglio è quello di aumentare leggermente quelle a cui si è abituati, proprio perché il giorno successivo si affronta una prova piuttosto impegnativa. L’altro aspetto fondamentale da considerare è la digestione: per ovvie ragioni bisogna evitare i cibi la cui digestione è laboriosa, come ad esempio i salumi, i fritti, le frittate, la carne e i formaggi grassi e preferire alimenti che si digeriscono facilmente. Infine le tempistiche: sconsigliato mangiare prima di mettersi a letto, meglio farlo un paio di ore prima per digerire con tutta calma e non turbare il necessario riposo, indispensabile per presentarsi al meglio al via il mattino seguente.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Running e alimentazione: un nutrizionista mostra l’inconsistenza di alcuni falsi miti

Spesso chi si avvicina alla corsa lo fa