Meglio respirare col naso o con la bocca?

Meglio respirare col naso o con la bocca?

- in CONSIGLIATI, TRAINING
206
0
Fonte immagine: https://www.thehangiverbar.com/hydration-therapy-oral-intake-vs-iv-therapy

Quando si corre è meglio respirare col naso, con la bocca o con entrambi? Il quesito se lo pongono numerosi runner: vediamo qual è la soluzione più indicata

Durante la corsa è meglio respirare solo con il naso o con la bocca? Oppure con entrambi? Sono numerosi i runner alle prese con questo interrogativo, alimentato da errate convinzioni o addirittura vere e proprie “bufale” che circolano fra i podisti. Una di queste sconsiglia caldamente di respirare con la bocca, sostenendo che respirare con il naso sia molto meglio. Per poter rispondere a tale quesito, è necessario analizzare con la dovuta cura la questione.

L’obiettivo principale per un runner è quello di correre cercando di limitare la fatica: chi ha provato a correre respirando soltanto col naso si sarà reso conto che ci si affatica molto di più e molto più rapidamente; per questo motivo la soluzione migliore è respirare sia con la bocca che con il naso, per favorire una maggiore circolazione d’aria che permetterà di non sentire subito l’affanno come invece accade respirando solo col naso.

Healthy running runner man workout on mountain road. Jogging male fitness model working out training for marathon on forest road in amazing nature landscape.

Più che respirare solo col naso o con naso e bocca insieme, bisogna imparare a gestire i diversi tipi di respirazione, quella diaframmatica e quella profonda, grazie alle quali si può convogliare nell’organismo una quantità maggiore di ossigeno, elemento prezioso per il miglioramento delle performance. Altrettanto importante è il ritmo respiratorio, con il quale è possibile gestire lo sforzo che si compie mentre si sta correndo.

Imparare a respirare bene è fondamentale e lavorare sulla propria respirazione può fare la differenza, poiché un runner capace di respirare nel modo giusto andrà più forte e percepirà in maniera meno intensa la fatica, a tutto vantaggio delle prestazioni. Chi respira a bocca aperta, dunque, non va criminalizzato: ciò che conta non è scegliere un solo canale per respirare, ma saper respirare nella maniera migliore, dunque anche attraverso la bocca perché così si può inspirare ed espirare un quantitativo superiore di ossigeno, necessario per una buona performance.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Uno spuntino… di corsa: ecco cosa mangiare prima di un allenamento

Si avvicina l’ora dell’allenamento quotidiano ma il vostro