Muoversi bene per correre al meglio

Muoversi bene per correre al meglio

- in CONSIGLIATI, RUNNING
971
0

Per poter correre al massimo è indispensabile sapersi muovere nel modo giusto: ecco alcuni suggerimenti che aiuteranno a muoversi – e a correre – meglio

Quando si pratica attività fisica – nel nostro caso il running – in tanti si concentrano sul “motore” e tralasciano altri aspetti ritenuti meno importanti. Muoversi non basta, bisogna saperlo fare nella maniera giusta, approfondendo l’importanza del movimento. Riuscire a muoversi in modo corretto è estremamente utile sotto diversi punti di vista: in primis, si limita il rischio di infortuni, e poi naturalmente si possono ottenere benefici anche per ciò che riguarda le performance.

Molto spesso imparare a muoversi significa recuperare un qualcosa che l’essere umano è predisposto a fare ma ha “dimenticato” a causa delle comodità da cui è attorniato. Un esempio in questo senso è lo squat naturale, ovvero la posizione da “accovacciati” che nei Paesi meno industrializzati ancora oggi uomini e donne utilizzano per riposarsi, invece di sedersi sulla classica sedia (una posizione innaturale per l’uomo e quanto mai dannosa). Lo squat naturale – a dimostrazione che si tratta di una posizione per la quale l’uomo è predisposto – è la posizione che i bambini spesso assumono quando li si vede giocare per terra. 

I movimenti naturali utili per muoversi bene non sono gesti da atleta, ma attività semplicissime come camminare, correre, saltare, arrampicarsi, strisciare, gattonare: tutti movimenti che l’uomo ha sempre praticato e basta osservare i bambini per rendersene conto. Per muoversi meglio basterebbe limitare l’utilizzo degli oggetti che la modernità ci mette a disposizione, come sedie e poltrone ad esempio, e iniziare a recuperare ciò che siamo in grado di fare perché predisposti dalla natura.

Camminare di più, sia in casa che fuori, è il primo passo per recuperare i movimenti perduti, così come sedersi per terra invece che sulla poltrona di casa preferita, poiché in questo si può ripristinare una maggiore mobilità delle articolazioni. Stare a stretto contatto con i bambini può essere utile: basterà osservare i più piccoli per capire come muoversi, ripetendo ciò che fanno durante i loro giochi. Con un po’ dei giusti movimenti ogni giorno si potrà recuperare ciò che è stato perso nel corso degli anni, a tutto vantaggio del fisico e della pratica sportiva.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Mantenere alta la velocità sino a fine gara: ecco come fare!

La tendenza a rallentare nel finale di una