Per restare in forma basta poco…

Per restare in forma basta poco…

- in CONSIGLIATI, RUNNING
762
0
Fonte immagine: http://womensrunning.competitor.com/2015/09/training-tips/run-a-half-in-4-weeks-with-our-intermediate-training-plan_46610#LkXWMd7qSmosTXVq.97

Per mantenere la forma fisica non è necessario sfinirsi con gli allenamenti, bensì sono sufficienti venti minuti e un programma di training ben studiato

Per molti podisti può risultare difficile da credere, eppure per mantenersi in forma possono essere sufficienti venti minuti di allenamento, puntando su un programma ben studiato, invece di sfiancanti sessioni di ore e ore di corsa. Questo tipo di soluzione è utile per quei giorni in cui non si dispone di molto tempo da dedicare all’allenamento; meno di mezz’ora di seduta basta e avanza per mantenersi in forma e farsi trovare pronti per le sedute più impegnative.

Cosa deve prevedere un allenamentoridotto”? I giusti esercizi per forza, velocità e resistenza condensati in “soliventi minuti. Pianificare un allenamento di questo tipo non è affatto difficile: per dedicarsi alla forza, è sufficiente una salitella nei pressi di casa, sulla quale correre fino a raggiungere la cima dopo un riscaldamento di corsa lenta di circa 5 minuti. Dopo un recupero di 60 secondi camminando, si ripete l’esercizio per due o tre volte. Questo tipo di sessione può essere effettuata una volta alla settimana.

96a442e223fe9eed4ce07c5fa66fcd67

Per concentrarsi sulla velocità è indispensabile il lavoro in pista; dopo la consueta corsa di riscaldamento di 5 minuti, si affronta mezzo giro di pista a passo moderato, camminando poi per il rimanente mezzo giro. Tale sequenza si ripete per tre o quattro volte, cercando di aumentare il ritmo di qualche secondo nella fase di corsa. Anche questa tipologia di seduta può essere inserita nel programma di allenamento settimanale.

Il lavoro sulla resistenza, invece, prevede che si corra più volte al giorno per 20 minuti, dedicando magari i giorni del weekend alle sessionifrazionate”. Il ritmo da tenere in questi allenamenti è più lento rispetto al proprio passo standard di circa un minuto/un minuto e mezzo al chilometro e fra un’uscita e l’altra dovrebbe trascorrere almeno un’ora e mezza. Questo lavoro si può svolgere una volta ogni dieci giorni oppure ogni due settimane, impostando due o tre uscite da 20 minuti.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure