Quando la corsa si fa «social»

Quando la corsa si fa «social»

- in CONSIGLIATI, STYLE
644
0

Che la corsa e l’attività fisica facciano bene è un dato di fatto: tuttavia, l’aspetto della condivisione, oltre a quello della socializzazione, non va trascurato. Ecco perché anche i social network possono diventare uno strumento indispensabile per consentire agli appassionati di tutta Italia di conoscersi e organizzarsi. Da questa esigenza è nato il Running Tweet Team” che ha fatto il suo esordio ufficiale all’ultima mezza maratona di Verona.

LA NASCITA DEL “RUNNING TWEET TEAM” – Da un semplice tweet a un vero e proprio sito (www.runningtweetteam.it) capace di chiamare a raccolta gli amanti italiani del running. E’ questa, in sintesi, la storia di un gruppo di podisti che ha sfruttato i potenti mezzi dei social network per condividere le esperienze di una gara ma anche le emozioni che solo il running sa regalare. “La corsa è divertimento, ma anche piacere di stare assieme”, afferma Massimiliano Gagliandi: è lui il fondatore e presidente del gruppo nato dall’incontro con Gabriella, runner conosciuta grazie a “Runtastic”, l’app che permette di valutare e pubblicare in rete le proprie prestazioni. 

CORRERE DIVENTA “SOCIAL” – Dal reciproco riconoscimento dei profili su Twitter fino all’incontro dal vivo, ai nastri di partenza di una gara, il passo è stato breve. Oggi il cosiddetto “Running Tweet Team” è una vera e propria associazione sportiva che ha la sua base operativa in Franciacorta, ma unisce appassionati da tutto lo Stivale. Insomma, dalla piazza virtuale a quella reale, dove i “Lupi” (così si chiamano tra di loro) diventano un vero branco che corre libero e senza badare al cronometro. “Ogni competizione è solo una scusa per incontrarsi”, spiega ancora Gagliandi. Come accadrà anche per le maratone di Siviglia e Valencia, i prossimi appuntamenti a cui il “Running Tweet Team” (già affiliato alla UISP con 25 tesserati) sarà presente. Perché i “Lupi” amano correre: meglio ancora se possono farlo assieme.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Hai poco tempo per correre? Ecco tre tabelle di allenamento per restare in forma

Per i runners che non vogliono rinunciare mai