Quante uova nella dieta del runner?

Quante uova nella dieta del runner?

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
5030
0

Le uova sono una fonte di energia molto importante perché contengono preziosi elementi come la vitamina B12 indispensabile per ricaricarsi di energia e vitalità.

Un runner deve prestare molta attenzione alla sua alimentazione e consumare cibi sani che diano anche un giusto apporto energetico all’organismo. Questo è fondamentale per ottenere ottime prestazioni e correre al massimo delle proprie potenzialità. A seconda del proprio grado di preparazione bisogna seguire un tipo di alimentazione corretta che ha alle basi la tradizione della dieta mediterranea. Soprattutto per chi corre a livello amatoriale è bene consigliare di non stravolgere del tutto le proprie abitudini alimentari ma di apportare un giusto contributo di proteine, carboidrati e zuccheri. Per i runner più esperti è necessario integrare con un contributo più cospicuo di cibi ad alto contenuto energetico ed è proprio qui che l’uovo può veramente essere d’aiuto. I grassi sono anch’essi molto importanti e un alimento come l’uovo ne è ricco.

Nel corso del tempo l’uovo è stato soggetto di discussioni anche accese da parte dei nutrizionisti di tutto il mondo. Un cibo osannato da alcuni e messo alla porta da altri a causa dell’alto contenuto di colesterolo. Nella dieta del runner quante volte è consigliato mangiare questo alimento? Si può stabilire che l’apporto medio nel regime dietetico di un corridore dovrebbe essere di 3-4 uova alla settimana facendo anche attenzione a quelle nascoste negli altri alimenti facilmente rintracciabili attraverso la lettura delle etichette. Le uova sono ricche di vitamina A e anche di tutti i suoi precursori come il β carotene. Contengono i preziosi sali minerali come il ferro, lo zinco, il fosforo e lo zolfo utili per reintegrare i liquidi persi durante l’attività sportiva. L’albume e il tuorlo dell’uovo contengono circa 70kcal che derivano da lipidi e protidi. Un’unico accorgimento è costituito dalla porzione lipidica del colesterolo che è pari a 190-200mg, ma bisogna anche sottolineare che gli acidi grassi contenuti sono solo di tipo saturo. 

Roll&Go cuoci-uova verticale
Price Disclaimer

Molto importante è anche come consumare le uova e quando. Per un processo digestivo più veloce e meno problematico sarebbe meglio mangiare questo alimento crudo. Prima dell’allenamento si può decidere di bere un’uovo intero per partire con una carica di energia senza pari. Alcuni sportivi preferiscono assumere l’uovo dopo l’allenamento come integratore. In certi casi si preferisce ingerire solo il tuorlo dell’uovo o l’albume a seconda delle proprie necessità. Il tuorlo viene considerato la parte più sostanziosa perché estremamente ricco di lipidi, proteine e lecitine. L’albume invece è invece molto più magro e privo di grassi ma non per questo meno sostanzioso. In questo componente si ritrovano le vitamine del gruppo B, i sali minerali e i glucidi. Come consumare l’uovo dipende dal tipo di allenamento che si andrà ad intraprendere e soprattutto se il livello è amatoriale oppure professionale.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Running, ecco come inserire le ripetute nel proprio allenamento

Le ripetute rappresentano il miglior tipo di allenamento