Running all’ora di pranzo, occhio all’alimentazione

Running all’ora di pranzo, occhio all’alimentazione

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
879
0

I pasti, quando si corre a metà giornata, devono essere ben strutturati affinché vengano immesse nel corpo tutte le sostanze di cui necessita per affrontare al meglio lo sforzo e l’affaticamento.

Non tutti, diciamocelo, hanno la forza di volontà d’alzarsi di buon mattino per andare a correre prima del lavoro. I ritmi serrati di quest’epoca, dove il tempo libero è poco o addirittura nulla, hanno rubato spazio prezioso allo sport, costringendo l’uomo ad una pigrizia passiva che, per indole e natura, non gli apparterrebbe. C’è chi, pur di non rinunciare all’attività fisica, ritenendola indispensabile, ha imparato ad incastrare i momenti fitness in fasce orarie improbabili: durante la pausa pranzo, ad esempio, con tutte le difficoltà che questa scelta, a volte inevitabile, implica. Correre a metà giornata, in un certo senso, potrebbe alleviare la tensione e ridurre lo stress, e va bene. D’altro canto, però, allenarsi subito dopo aver mangiato potrebbe non fare poi così bene all’organismo. Per ovviare ai possibili inconvenienti è consigliabile tenere sempre bene a mente quali alimenti sono indicati e quali, invece, è meglio evitare, per non vanificare completamente gli effetti benefici dell’attività sportiva.

I pasti, nel caso in cui si opti per il running all’ora di pranzo, devono essere impeccabilmente strutturati. La colazione, temporalmente piuttosto lontana dalla pausa dedicata allo sport, dovrà essere molto abbondante: optate per cereali, pane, latte, fette biscottate, yogurt e caffè, oppure per prosciutto e formaggio nel caso in cui vogliate fare incetta di proteine. Va fatto un discorso diverso, invece, per lo spuntino di metà mattinata, che dovrà risultare sostanzioso ma digeribile: bilanciate carboidrati e proteine, dunque, per preparare il corpo alla corsa e dargli tutta l’energia di cui ha bisogno. Sono uno snack perfetto per questo momento della giornata le barrette energetiche, che essendo prive di conservanti e a basso contenuto di grassi sono altamente digeribili e leggere. In più contengono carboidrati a diverso indice glicemico, che rilasciano energia in vari step dopo l’assunzione. Una di esse contiene all’incirca duecento calorie, per cui abbiate cura di abbinarvi sempre una porzione di frutta.

woman with healthy food

A questo punto, il nostro corpo sarà pronto per affrontare lo sforzo fisico. Portate sempre con voi, in ogni caso, un integratore di sali minerali, da assumere in più riprese per reidratare il corpo e riequilibrare, così, il bilancio idro-salino. Sceglietene uno a base di vitamina-c e i muscoli risentiranno meno dello sforzo del running. Dopo la corsa avrete necessariamente bisogno di consumare un bel pasto bilanciato che contenga sia proteine che carboidrati, nonché altre sostanze nutrienti. L’apporto calorico dovrà variare dalle 300 alle 400 calorie: l’ideale sarebbe una mini porzione di pasta, seguita da qualche fetta di bresaola, insalata, frutta e un formaggio a basso contenuto di grassi.

 

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Mantenere alta la velocità sino a fine gara: ecco come fare!

La tendenza a rallentare nel finale di una