Running: consigli per migliorare l’appoggio

Running: consigli per migliorare l’appoggio

- in CONSIGLIATI, TRAINING
3280
0

L’importanza della tecnica nella corsa è ormai assodata e l’appoggio del piede a terra è una delle fasi più delicate. Ecco alcuni consigli per migliorarlo

Quando si parla di tecnica di corsa, enorme importanza riveste l’appoggio del piede al suolo: se è corretto, limita il rischio di infortunarsi mentre si corre e consente di correre più agevolmente e – soprattutto – più velocemente. Un appoggio sbagliato, invece, fa rallentare e aumenta le possibilità di farsi male, per questo va curato nei dettagli e perfezionato così da rendere la corsa più redditizia. Vediamo quali sono gli aspetti da prendere in considerazione per migliorare l’appoggio del piede.

Per concentrarsi sulla tecnica di appoggio, una seduta di corsa alla settimana dovrebbe essere incentrata esclusivamente su questo punto, mettendo in secondo piano ritmo, chilometraggio e velocità. Il piede va appoggiato nell’area fra avampiede e parte centrale, così da assicurare un’adeguata ammortizzazione, cercando al contempo di appoggiarlo in prossimità del proprio baricentro. Poggiare in posizione troppo avanzata o arretrata non è corretto e può causare dei problemi di natura fisica (in particolare al sistema muscolo scheletrico).

La falcata non deve essere eccessiva: una corsa efficace prevede che si facciano passi corti e frequenti, in caso contrario la corsa può diventare molto più faticosa. Passi piccoli aiutano a poggiare il piede a terra nel modo giusto, semplificando di gran lunga le cose. Quando si corre, l’attenzione va incentrata anche sul movimento delle braccia, perché da loro dipende la frequenza del passo (sembra difficile da credere, ma è proprio così).

Un rapido movimento delle braccia aiuta ad incrementare la frequenza del passo e quindi ad aumentare la velocità. Infine bisogna osservare con attenzione quanto tempo il piede “trascorrepoggiato a terra durante la corsa: questo tempo dev’essere ridotto al minimo, altrimenti la corsa sarà più faticosa e soprattutto più lenta. La dinamica di appoggio, spinta e stacco dev’essere il più rapida possibile affinché la corsa risulti veloce e più fluida. Con questi semplici accorgimenti, da ottimizzare durante le sedute dedicate alla tecnica, sarà possibile migliorare l’appoggio del piede e di conseguenza il proprio modo di correre.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure