Running: l’importanza della scarpa giusta

Running: l’importanza della scarpa giusta

- in CONSIGLIATI, STYLE
530
0
Fonte immagine: http://www.footcarexpress.com/change-running-shoes/

Senza la scarpa giusta, nel running non si va da nessuna parte: ecco quali sono i parametri da prendere in considerazione per scegliere la scarpa più adatta

Ogni runner ha bisogno della sua scarpa, per poter rendere al meglio nella corsa e per poterlo fare in assoluta comodità e senza il rischio di infortunarsi. Una scarpa non adeguata, infatti, può diventare fonte di problemi e limitare l’atleta nell’attività fisica, non soltanto a livello prestazionale. Nel running, il piede dev’essere supportato e protetto: vediamo quindi quali parametri deve prendere in considerazione un runner al momento di scegliere la scarpa che lo accompagnerà in gara e in allenamento.

Il primo aspetto di cui tener conto è la forma del proprio piede: la calzatura lo deve fasciare ma senza costringerlo e la comodità dev’essere totale. I modelli in commercio sono tantissimi e per capire se una scarpa è adatta o no la soluzione migliore è provarla, ovviamente correndo perché è in quel momento che deve rivelarsi adeguata e camminare non è sufficiente per comprenderlo. Ci sono dei negozi specializzati che mettono a disposizione un tapis roulant per i test necessari. 154306165_XS

Il secondo parametro è l’appoggio, in base al quale si sceglie la scarpa; chi corre atterrando al suolo con l’avampiede, potrà optare per scarpe leggere, chi invece appoggia per primo al suolo il tallone, deve affidarsi a scarpe ammortizzanti. A seconda del tipo di appoggio – pronatore, supinatore, neutro – è necessario scegliere la calzatura con supporti specifici, utili a correggere la postura ed evitare così infortuni. Naturalmente non bisogna mai trascurare il peso: gli atleti più leggeri possono optare per scarpe leggere, quelli più pesanti dovranno invece puntare su scarpe ammortizzate, per proteggere i piedi che si fanno carico del peso del corpo durante la corsa.

Inoltre un runner che sta per cominciare o si allena poco avrà bisogno di una scarpa che ben protegga i piedi e le articolazioni, quindi ammortizzata (in linea di massima A3 o A4, dunque scarpe protettive). I più allenati, che percorrono almeno 25 chilometri a settimana, possono affidarsi a scarpe più leggere. Infine la distanza: i runner veloci avranno bisogno di scarpe leggere, maratoneti e ultramaratoneti avranno invece necessità di scarpe in grado di proteggere e supportare il piede. I trail runner, infine, non possono fare a meno di scarpe da trail, impermeabili e in grado di garantire grip e protezione.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Come riprendere a correre più forti di prima dopo una lunga pausa

Non lasciamoci abbattere da uno stop prolungato: ecco