Scarpe da running: come scegliere quelle più adatte

Scarpe da running: come scegliere quelle più adatte

- in CONSIGLIATI, STYLE
680
0
Fonte immagine: http://www.trattoriacavour.it/scarpeuomo/scarpe-da-running-per-obesi-33846.htmlFonte immagine: http://www.trattoriacavour.it/scarpeuomo/scarpe-da-running-per-obesi-33846.html

Fra i momenti fondamentali per un runner c’è la scelta delle scarpe da running, indispensabili per correre al meglio: ecco come prendere la decisione migliore

Il primo vero “bivio” importante per chi decide di iniziare a correre è la scelta delle scarpe: è quasi superfluo dire che bisogna puntare sulle calzature più adatte in base alle proprie caratteristiche e alle esigenze del tipo di corsa che si pratica; solo con una scarpa adeguata, infatti, sarà possibile correre al meglio delle proprie possibilità, in totale comfort e limitando il rischio di infortuni. Ma come trovare la scarpa perfetta? Ecco qualche consiglio per prendere la decisione più corretta.

Per non incappare in problemi quali tendiniti, dolori muscolari o articolari a causa di una scelta errata nell’acquisto delle scarpe, è importante saperne di più sulle calzature da running. Iniziamo col dire che le scarpe per i podisti possono essere divise in quattro categorie che vanno da A1, quelle più leggere e destinate ai professionisti, ad A4, le più ammortizzanti in assoluto, definite stabili e indicate per i runner più pesanti. A2 e A3 sono invece le categorie intermedieM_e-tu-le-curi-le-tue-scarpe-da-corsa-sondaggio-online-running_1

Alla categoria A3 appartengono le scarpe più versatili, che si adattano ad un buon numero di runner, offrono sufficiente protezione e ammortizzazione per i podisti che non sono “pesi massimi” (ovvero con un peso inferiore ai 90 chilogrammi). Grande attenzione, al momento della scelta, va riposta nella larghezza della scarpa, che dev’essere adeguata a quella della pianta del piede e mai troppo stretta, anche perché durante l’attività fisica il piede tende a gonfiarsi e rischierà quindi di trovarsi “costretto”.

È fondamentale, inoltre, conoscere il proprio tipo di appoggio durante la corsa: per un appoggio neutro o supinatore è possibile fare affidamento su un ampio ventaglio di modelli, mentre i pronatori (che appoggiano il piede maggiormente verso l’interno) devono puntare su scarpe più specifiche, dotate di sistemi antipronazione. Oltre alla scarpa perfetta, poi, è necessario scegliere i calzini giusti: in materiale tecnico, con rinforzi su punta e tallone e traspiranti, per non incorrere in micosi, vesciche o piaghe.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Running e alimentazione: un nutrizionista mostra l’inconsistenza di alcuni falsi miti

Spesso chi si avvicina alla corsa lo fa