Scarso riposo: cosa succede nel fisico degli atleti

Scarso riposo: cosa succede nel fisico degli atleti

- in CONSIGLIATI, RUNNING
699
0
Fonte immagine: http://4run.pl/bieganie-a-odchudzanie-czyli-jak-biegac-zeby-schudnac/

L’importanza di un corretto ed adeguato riposo per un atleta è stata ampiamente dimostrata, ma cosa succede nel fisico quando non si riposa a sufficienza?

Senza un adeguato riposo, le prestazioni di un atleta ne risentono e il runner non fa eccezione: è stato ampiamente dimostrato quanto risultino fondamentali il sonno e il riposo per chi pratica attività fisica, ma cosa accade nel fisico di uno sportivo quando non si riposa a sufficienza? Chi pratica running dovrebbe dormire da un minimo di 6 ad un massimo di 8 ore a notte, con un numero che supera tale soglia dopo allenamenti o gare particolarmente impegnative.

Un ultrarunner necessita di più ore di sonno rispetto a chi si cimenta su distanze inferiori, proprio perché il suo fisico è sottoposto ad uno stress maggiore. In caso di riposo insufficiente, vale a dire di privazione del sonno continuativa, le prestazioni cardiovascolari si riducono dell’11%, una percentuale significativa. Tale decadimento delle prestazioni cardiovascolari si verifica dopo circa 15 giorni di sonno insufficiente, durante i quali si riposa in media meno delle 6-8 ore giornaliere indicate.

article-0-0019977300000258-415_468x286

A risentire del poco sonno è anche il cervello, la cui capacità di elaborare e archiviare le informazioni assimilate nell’arco di una giornata addirittura si dimezza se non c’è un adeguato riposo a consentire queste operazioni. Ciò si ripercuote poi nelle attività quotidiane, compresa la corsa, poiché si farà fatica a ricordare le informazioni apprese e può venire meno la lucidità mentale, aspetto di cui certo farebbe volentieri a meno un atleta!

Il poco riposo si traduce infine in un recupero non completo, altro aspetto di estrema importanza per un runner. Un recupero insufficiente abbassa la soglia di percezione della fatica, ovvero nel corso di un allenamento o una gara ci si sentirà stanchi prima rispetto al solito, e avrà conseguenze anche sotto l’aspetto mentale e in particolare sull’approccio, poiché ci si sentirà svogliati, con minor motivazione e in sostanza impreparati ad affrontare lo sforzo fisico. Ecco perché non bisogna sottovalutare il riposo e dormire un numero adeguato di ore per potersi esprimere al massimo durante l’attività fisica.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti