Tecnica di corsa: si appoggia prima l’avampiede o il tallone?

Tecnica di corsa: si appoggia prima l’avampiede o il tallone?

- in CONSIGLIATI, TRAIL
1617
0
Fonte immagine: http://www.correre.it/articolo-rivista/tecnica-corsa-discesa-migliorare-la-falcata/Fonte immagine: http://www.correre.it/articolo-rivista/tecnica-corsa-discesa-migliorare-la-falcata/

È uno dei dubbi più diffusi e sul quale i runner si interrogano: meglio appoggiare prima l’avampiede o il tallone quando si corre? Facciamo chiarezza

Tra i dubbi che riguardano la tecnica di corsa, forse il più dibattuto fra i runner ha a che fare con l’appoggio: è meglio “atterrare” al suolo con l’avampiede oppure con il tallone? Inutile dire che vi siano sostenitori di entrambe le scuole; chi privilegia l’avampiede dice che è questo il modo di correre più naturale, coloro che invece preferiscono il tallone sostengono che è l’unica maniera per poter usufruire del fattore ammortizzante delle scarpe. Ma quale dei due metodi è effettivamente il migliore?

In soccorso ci viene la scienza e nello specifico uno studio condotto in Finlandia dal Tampere Research Center of Sports Medicine, che ha cercato di fugare i dubbi dei podisti attraverso un test mirato che ha coinvolto poco meno di 300 atleti, la cui tecnica di corsa è stata analizzata attraverso la tecnologia motion picture. Il risultato ha effettivamente eliminato molti dubbi: sono pochissimi i runner che appoggiano prima l’avampiede, in totale 23 su 286how-to-choose-a-pair-of-running-shoes-136403728500903901-160202105112

Un numero davvero molto limitato, che ben illustra la tendenza degli ultimi anni nella quale la maggior parte delle persone che corrono appoggiano al suolo prima il tallone. Tuttavia può una tendenza da sola indicare la via più corretta? Il fatto che la quasi totalità dei podisti atterri sul tallone significa anche che questo sia il metodo più corretto, in grado di limitare il rischio di infortuni e problemi a muscoli, tendini e articolazioni?

Per rispondere a tale quesito i ricercatori hanno sottoposto ad un ulteriore confronto chi correva appoggiando prima l’avampiede e chi correva appoggiando il tallone, giungendo alla conclusione che non c’è uno stile che primeggia decisamente sull’altro: entrambi presentano vantaggi e svantaggi che finiscono per compensarsi; appoggiando sui talloni si stressano le ginocchia, mentre appoggiando sull’avampiede a risentirne sono il tendine d’Achille e le caviglie. In conclusione, un modo corretto non esiste e la tecnica di corsa è un qualcosa che ogni runner sviluppa a modo suo, in maniera del tutto individuale.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

I dieci cibi alleati dei runners

La top ten degli alimenti chiari più preziosi