Tutte le principali alternative allo zucchero

Tutte le principali alternative allo zucchero

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
806
0
zucchero

Eliminare lo zucchero mantenendo la dolcezza è possibile… ecco come!

Sullo zucchero e sull’opportunità di eliminarlo o meno dalla propria alimentazione si è detto e scritto praticamente di tutto. In realtà, i punti fermi sono pochi e tutti (o quasi) scientificamente dimostrati. Tanto per cominciare, è risaputo che, seppur buonissimo, lo zucchero apporta un gran numero di calorie a fronte di un valore energetico praticamente nullo. Lo zucchero, insomma, fa ingrassare e non nutre… dunque a cosa serve? Va fatta la doverosa premessa che, laddove si parla di zucchero, si intende il classico saccarosio, ovvero lo zucchero bianco con cui sono cresciuti i bambini degli anni Settanta, Ottanta e Novanta. Un quantitativo elevato di questo zucchero – che non è presente solo nei dolci, ma anche negli alimenti più insospettabili, soprattutto quelli già pronti – nel tempo contribuisce in maniera determinante all’accumulo di chili in eccesso. Molti credono che ogni problema svanisca sostituendo lo zucchero bianco con quello di canna, ma non è così. Un’informazione decisamente più vera, invece, è che vi sono zuccheri buoni e zuccheri nocivi, e che va controllato l’apporto di entrambi. 

Tra gli zuccheri buoni si possono annoverare quelli della frutta, della verdura, dei latticini e dei cereali; tra quelli cattivi, invece, vi sono gli zuccheri contenuti nelle merendine, nei succhi di frutta, nelle bibite gasate, nei dolci e in moltissimi altri alimenti all’apparenza insospettabili come zuppe di verdura, preparati a base di carne e piatti pronti. In tutti questi casi, gli zuccheri vengono aggiunti per insaporire il piatto già pronto e renderlo più appetibile. Ovviamente, per evitare di ingurgitare zuccheri in eccesso senza saperlo, è necessario in primis controllare accuratamente le etichette di quello che si va ad acquistare cercando, per quanto possibile, di evitare cibi troppo raffinati. Che lo zucchero si trovi in una moltitudine di piatti pronti è risaputo, ma andrebbe ricordato anche che bisogna vedere a che punto della lista degli ingredienti si trova: trovarlo al secondo posto, infatti, non è come trovarlo al penultimo, visto che i primi ingredienti citati sono quelli presenti in maggiore quantità. Un altro mito da sfatare è quello secondo cui i dolci per essere buoni necessitino dello zucchero. In realtà non è affatto così; anzi, preparandosi da soli i propri dolci, ci si rende conto di come spesso ridimensionare le quantità di zucchero assicuri spesso un sapore migliore, più particolare.

Per dei deliziosi dolci senza zucchero si possono utilizzare ingredienti naturali come tè matcha, cioccolato fondente, fichi, mandorle e nocciole. Per stare meglio, e sentirsi meglio, occorre dunque informarsi e stilare una lista della spesa tutta nuova, con ingredienti di cui spesso fino al giorno prima non si sapeva neanche dell’esistenza. Tra questi c’è senza dubbio lo sciroppo di dattero, ottimo per insaporire smoothie e frullati, ma anche il latte di riso, la cannella e due dolcificanti ottimi che ormai si trovano sempre in più supermercati, ovvero il malto di orzo e il malto di riso. Gli amanti dello zucchero, poi, possono puntare su quello d’agave o su quello derivato da uva o mela.

 

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Running: come comportarsi dopo il parto

Il rapporto fra corsa – e attività fisica