Un passo alla volta per innamorarsi del running

Un passo alla volta per innamorarsi del running

- in CONSIGLIATI, RUNNING
700
0

Iniziare per gradi e scegliere una bella location è fondamentale se ci si vuole appassionare alla corsa e praticarla con regolarità, senza annoiarsi prima del previsto.

La maggior parte dei buoni propositi, si sa, vengono infranti nel momento stesso in cui si formulano. E così, quando ci si ripromette di iniziare a correre regolarmente, capita spesso che tuta e sneakers rimangano nel guardaroba a prender polvere per giorni, mesi o addirittura anni. L’entusiasmo non dura che una manciata di secondi, eppure esistono varie strategie per far sì che questa sia la volta giusta per cambiare stile di vita e prendersi cura del proprio corpo. Anziché iniziare con un running estremo, che sfiancherebbe un principiante nel giro di qualche minuto, è bene testare resistenza e forma fisica. Recatevi, dunque, in un parco, per muovere i primi passi veloci e capire dopo quanto subentra l’affanno. Una volta che avrete il fiato corto fermatevi, riposate un po’ e poi ricominciare. Con calma, senza esagerare, ma solo per mettere alla prova i vostri muscoli e imparare ad ascoltarli.

2qe8lLuaASzjwDHdlxSCROxOPoMNjtcnPerdm74hRtvlGJBfY4ZtUg9m3Pr78hzQ

Evitate, poi, di concepire il running come una costrizione. Lo sport, malgrado comporti sacrifici e uno sforzo fisico non indifferente, dev’essere un momento di relax e di benessere, non una punizione da auto infliggersi dopo i bagordi delle feste. Per far sì che diventi una pausa benefica è quindi indispensabile affrontarla con serenità e senza esagerare, lasciando lo smartphone a casa per tutto il tempo dell’allenamento. È ammesso solo l’iPod, per poter ascoltare i brani preferiti. Una volta al parco, al campo scuola o per strada, non lanciatevi subito in una corsa folle e faticosa: iniziate camminando a passo lento, per poi aumentare la velocità gradatamente e abituare cuore e polmoni allo sforzo passo dopo passo.

È altrettanto fondamentale scegliere un bel luogo in cui andare a correre. Un polmone verde è solitamente l’ideale, perché le bellezze paesaggistiche di un’oasi naturale nel bel mezzo della città rappresentano la cornice ideale in cui concedersi una pausa relax all’insegna dello svago. In linea di massima, in ogni caso, andrà più che bene anche un qualunque viale alberato. La location vi aiuterà ad innamorarvi volta per volta del running, una tra le discipline più complete e gratificanti che ci siano in circolazione. E dopo aver corso in completa solitudine per due, tre, quattro volte, è il momento di fare un ulteriore passo in avanti. Coinvolgete qualcuno nelle sessioni di allenamento e il running diventerà, nel giro di poco tempo, un piacevole diversivo all’aperitivo o allo shopping. Un momento da dedicare a se stesso e agli altri, per tessere nuovi legami e per ritemprare il corpo e la mente senza spendere un euro. Visto? Mantenere un buon proposito non è mai stato più semplice di così.

 

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure