Arriva la fava, il legume dalle mille e una proprietà

Arriva la fava, il legume dalle mille e una proprietà

- in NUTRIZIONE
583
0

Sono buone da crude ma si sposano benissimo con tanti altri sapori: è questo il segreto del successo delle fave.

Fanno bene ai capelli, alla vista e alla pelle. Sono ricche di vitamina A, preservano alcune cellule di fondamentale importanza, come quelle che regolano, appunto, l’invecchiamento degli occhi, e saziano malgrado abbiano un apporto calorico minimo. Di cosa stiamo parlando? Delle fave, naturalmente, regine indiscusse della tavola di chi ama mangiar sano e dell’alimentazione tipicamente primaverile. Si tratta di legumi dalle proprietà straordinarie, una fonte di proteine vegetali che è un vero e proprio toccasana per l’organismo. Il che spiega perché le fave siano tra i principali alleati degli atleti, in particolar modo dei corridori, che sanno bene quanta energia siano in grado di fornire al corpo.

E poi, il loro sapore è così eclettico da prestarsi alla preparazione di ricette di vario tipo: sono ottime se consumate da sole ma sono buonissime anche in abbinamento ad altro genere di verdure e di contorni, per delle insalate sane e così gustose da leccarsi i baffi. Ma danno il meglio di sé accostate alle uova, tant’è che uno dei piatti preferiti dai corridori è proprio la frittata a base di soli albumi, ripiena di fave. E non è finita qui: questo legume è spesso utilizzato per condire primi piatti mediterranei oppure per impastare delle polpette vegan da urlo. Per fare il pieno d’energia senza mai dover fare i conti con i sensi di colpa.

A rendere le fave così amate, in ogni caso, non è la loro versatilità. È, soprattutto, il fatto che possono essere consumate crude e, quindi, portate in giro in previsione del momento in cui si ha voglia di uno snack sano ed ipocalorico. Essendo ricche di manganese e di ferro, sono perfette da consumare prima della corsa o di un semplice allenamento: contribuiscono a riequilibrare il livello di zuccheri nel sangue e a fornire al corpo tutta l’energia di cui necessita prima di affrontare un così duro sforzo fisico. Nel caso in cui, invece, si voglia fare il pieno di vitamine una volta rientrati a casa, consigliamo una ricetta super: un’insolita insalata primavera a base di fave fresche, cipollina, carciofi e piselli, da cuocere sul fuoco fino a che tutto non diventa irresistibilmente croccante. Un toccasana naturale ed invitante per rigenerare il corpo dopo la corsa e prepararlo, così, alla sessione successiva.

Come-cucinare-le-fave

Ma come possono essere consumate, ancora, le fave fresche? Insieme ai carciofi e all’avocado, ad esempio, in un’insalata da insaporire ulteriormente con della salsa di soia oppure, per chi ama i sapori forti e decisi, con del wasabi. O, in alternativa, si possono sbattere con uova e parmigiano e cotte al forno, realizzando, così, un’ottima frittata priva di grassi superflui. Anche l’hummus profumato alla menta è un piatto da provare, anche se la cucina mediterranea quotidiana accosta le fave agli asparagi, alla rucola, al cavolo, ai cetrioli, alle zucchine, alle olive e ai pomodori pachino.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure