L’importanza della pasta nell’alimentazione del runner: eccone una varietà davvero speciale

L’importanza della pasta nell’alimentazione del runner: eccone una varietà davvero speciale

- in NUTRIZIONE
366
0

Nell’alimentazione di ogni sportivo non dovrebbe mai mancare la pasta, uno dei capisaldi della dieta mediterranea: ecco perché è ideale per tutti i runners.

L’importanza di un’alimentazione equilibrata per chi pratica sport è cosa oramai assodata: anche tra gli appassionati di running, a differenza di qualche anno fa, si presta più attenzione al proprio regime alimentare e non solo al lavoro atletico svolto durante il training. In particolar modo, è la dieta mediterranea quella che presenta i maggiori benefici, dal momento che implica non solo determinate scelte a livello dei cibi da consumare, ma porta ad abbracciare una filosofia di vita e delle “buone pratiche” i cui effetti positivi si riverberano anche nell’allenamento. E uno dei capisaldi di questa dieta è la pasta che, per il suo consistente apporto di carboidrati, ne rappresenta la portata principale: scopriamo perché è consigliata dai nutrizionisti e quale è la varietà in commercio che riscuote un successo crescente tra i podisti.

FARE IL PIENO DI ENERGIA – La pasta non dovrebbe mancare nell’alimentazione di chi corre per due principali ragioni. Innanzitutto, come anticipato, è fondamentale per il carico di energia che apporta: gli esperti consigliano di mangiarla prima di una gara impegnativa perché i carboidrati in essa contenuti sono a rilascio lento (in special modo nella pasta integrale), dunque ottimi per gare che impongono uno sforzo prolungato. Il secondo ordine di motivi fa riferimento alla sua collocazione all’interno della dieta mediterranea: la pasta è spesso abbinata a condimenti sani quali verdure e ortaggi, ma anche carne e pesce seppure in dosi non eccessive. Insomma, costituisce di per sé un pasto completo e fornisce all’organismo tutte le sostanze di cui ha bisogno.

PASTA

UN’ELEVATA DIGERIBILITÀ – Una varietà che risponde in pieno a queste caratteristiche è la pasta Amorucci: diversi appassionati di corsa hanno infatti avuto modo di provarla, attirati non solo dal “packaging” originale con cui è commercializzata (una confezione di cartone contenente cinque monoporzioni già dosate), ma anche dalle sue proprietà. La pasta Amorucci nasce dalla lavorazione di un mix di diversi tipi di farine di semola di grano duro, arricchite con proteine di soia non geneticamente modificata e con una percentuale trascurabile di grassi saturi. Questa particolare combinazione consente di assumere il giusto quantitativo di proteine e, allo stesso tempo, di mangiare una pasta dall’elevata digeribilità e adatta anche a chi segue regimi alimentari ipocalorici.

ce64a9c7b0afc586e0d239f2e9dd4086

PENSATA AD HOC – Prodotti come la pasta Amorucci, anche se non ancora molto conosciuti tra gli sportivi, rappresentano un ottimo complemento in un regime dietetico già di per sé equilibrato e sono oramai caratterizzati da un gusto che non ha nulla da invidiare ai cibi che solitamente si trovano al supermercato. L’unica differenza è il prezzo, dato che si tratta di una varietà di pasta di fascia medio-alta, mentre per quanto riguarda la reperibilità è bene rivolgersi ai negozi che trattano appositamente questi prodotti, alle farmacie o ai siti online specializzati. Inoltre, non va dimenticato che la costante ricerca nel campo dell’alimentazione applicata allo sport sta portando sul mercato delle qualità di pasta che garantiscono una digeribilità tale da essere consigliate proprio per il running: infatti, il senso di sazietà che conferiscono e il rilascio mirato di carboidrati le rendono ideali per gli impegni agonistici più probanti, come le maratone o le “mezze”.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Dolci da runner: la cheesecake al… cannolo!

Il regime alimentare di un atleta prevede pure