Corsa in vacanza: come non rinunciare all’allenamento

Corsa in vacanza: come non rinunciare all’allenamento

- in RUNNING
167
0
Fonte immagine: http://www.scmp.com/lifestyle/travel-leisure/article/2091162/pyongyang-antarctica-how-marathon-running-holidays-have

Spesso i buoni propositi di allenarsi in vacanza vengono abbandonati a causa di difficoltà varie: ma è davvero così difficile correre anche in “trasferta”?

Le buone intenzioni ci sono tutte: nella valigia si trova spazio pure per alcuni completi da running e un paio di scarpe da corsa, quello che non si trova sono però le occasioni e il tempo per correre quando si è in vacanza. Ma è realmente così difficile riuscire ad allenarsi quando si sta lontano da casa per qualche giorno o un paio di settimane? Per certi versi sì, poiché cambia l’approccio e la mentalità del runner. Tuttavia non bisogna farsene un cruccio, è pur sempre vacanza…

Se è sbagliato interrompere totalmente l’allenamento, è altrettanto errato fare gli stakanovisti e mantenere gli stessi ritmi di lavoro, o addirittura superiori, mentre si è in trasferta, col rischio magari di rovinare la vacanza. Relax, dunque, ma senza esagerare; l’allenamento in vacanza bisogna innanzitutto goderselo e fare in modo che sia un piacere più che un’imposizione, il che renderà le cose decisamente più semplici. I runner possono pianificare il lavoro in base ai loro desideri.

Running-ladies-use_binary_48805-1471941650

Chi non vuole strafare, può programmare sedute di corsa in cui l’unico obiettivo è il piacere di correre, senza cronometro, chilometraggio o tabelle di vario tipo. Chi invece punta a ottenere il massimo anche dagli allenamenti in vacanza, può proseguire con le consuete sedute, fatte di ripetute, allunghi e tutto il resto. Se in vacanza si è con amici che amano il running, è l’occasione migliore per correre insieme: condividere corsa e amicizia è senz’altro un valido motivo per allenarsi.

Inoltre non c’è solo la corsa: in vacanza abbondano le occasioni per praticare altri sport, da soli o in compagnia, come ciclismo, nuoto, tennis, calcetto, volley; tutto ciò che permette di muoversi è ben accetto! Non vi è alcun problema se la durata degli allenamenti è inferiore: un ritaglio di tempo fra le varie attività da svolgere con amici o in famiglia è più che sufficiente per fare attività fisica senza mettere in secondo piano le persone con cui si è in vacanza. Correre quando si è in trasferta, infine, permette di scoprire posti nuovi con un punto di vista differente: un’ottima ragione per correre anche in vacanza!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Corsa d’autunno: i consigli per i runner

Il bel tempo ci ha accompagnato a lungo